Tesi lancia minibond da 2 milioni

In negoziazione su Extra Mot Pro, la piccola obbligazione della società informatica offre una cedola fissa 5,60%per cinque anni e rimborso ammortizzato

di Mirco Galbusera, pubblicato il
In negoziazione su Extra Mot Pro, la piccola obbligazione della società informatica offre una cedola fissa 5,60%per cinque anni e rimborso ammortizzato

Tesi spa ha appena lanciato il suo primo minibond sul mercato. La piccola società informatica piemontese ha infatti collocato un un bond non convertibile da 2 milioni di euro di durata quinquennale. Il bond senior, negoziabile dal 29 settembre 2014 sul segmento Extra Mot Pro di Borsa Italiana, ha un tasso fisso lordo annuo del 5,60% ed è stato collocato esclusivamente presso investitori professionali. Le obbligazioni (IT0005054744), trattabili per tagli di 100.000 euro con multipli aggiuntivi analoghi, staccano la cedola su base semestrale il 19 settembre e il 19 marzo di ogni anno. Il rimborso è di tipo amortising, cioè avverrà in maniera rateale a partire dal 2017 e si concluderà a settembre 2019.   Tesi colloca minibond per finanziare progetti di crescita   [fumettoforumright]Così, anche Tesi, società attiva nella fornitura servizi integrati  fornitrice di soluzioni ICT per le aziende ha fatto il suo sbarco sul mercato dei capitali con lo scopo di finanziare lo sviluppo industriale. I proventi del collocamento dei titoli – si apprende da una nota – saranno utilizzati “per finanziare i progetti di crescita e internazionalizzazione del gruppo Tesi, sia per linee interne (mediante investimenti per sviluppare nuove aree di business e ampliare l’offerta commerciale) sia per linee esterne (mediante l’acquisizione di aziende e/o partecipazioni, anche di controllo, in player di mercato che per dimensioni, caratteristiche ed offerta commerciale siano funzionali e coerenti con il business del gruppo Tesi).  Il ricavato dell’offerta potrà essere, inoltre, destinato a finalità di gestione operativa generale del gruppo Tesi, ivi inclusa la diversificazione delle fonti di finanziamento rispetto al tradizionale canale bancario, nonché, eventualmente, per operazioni di allungamento dell’indebitamento finanziario a breve termine, in coerenza con l’orizzonte temporale degli obiettivi di sviluppo ed internazionalizzazione del gruppo Tesi”.   Il giro d’affari del GruppoTesi supera i 18 milioni di euro annui   Nata nel 1995, Tesi, società con sede a Bra (Cuneo), è controllata al 60% da Giuseppe Pacotto, mentre il restante 40% è frazionato tra i soci di minoranza con quote che vanno dal 3,5% al 7% ciascuno. La società ha chiuso il 2013 con ricavi per 18,3 milioni di euro (dai 16,1 milioni del 2012) che a livello di gruppo raggiungono i 20,6 milioni (da 19,8 milioni), con un margine operativo lordo di 0,86 milioni (da 0,77 milioni) e un debito finanziario netto di 1,4 milioni (da 1,6 milioni). Tesi vanta un ampio portafoglio clienti, quali Ferrero, Benetton, Iper, Unes, GS (Carrefour), Supermercati PAM, Tod’s, Geox, Autogrill, Barilla, Bennet, Costa Crociere, Sony, Indesit, Italcementi, Mapei, Conad del Tirreno, Sma, Sogegross, Epson, Samsung, Maina, Bayer, Eataly, Self Italia, Unilever, Pepsi, Miroglio, Lavazza, LG e Diageo. Nell’ultimo biennio 2012-2013 sono stati effettuali numerosi investimenti per sviluppare e ampliare la presenza a livello internazionale, in particolare sono state costituite le due controllate Tesi International bv e Tesi France sarl e aperte due nuove sedi di rappresentanza in Olanda e in Francia. Nell’ultimo anno la spinta verso l’ambito internazionale ha favorito da parte della società lo sviluppo del marchio registrato TESISQUARE® e del marchio di fatto TESISQUARE RETAIL (sub-brand).

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Obbligazioni High Yield, Obbligazioni societarie

I commenti sono chiusi.