Telecom Italia, Standard and Poor’s migliora l’outlook, bond in rialzo

Scendono i rendimenti dei bond Telecom Italia dopo il miglioramento del outlook dell’agenzia di rating Standard & Poor’s

di , pubblicato il
Scendono i rendimenti dei bond Telecom Italia dopo il miglioramento del outlook dell’agenzia di rating Standard & Poor’s

L’agenzia di rating Standard & Poor’s ha rivisto l’outlook da stabile a positivo per il titolo di Telecom Italia, confermando il merito di credito di lungo termine a BB+. Gli analisti hanno evidenziato il successo del piano di efficientamento che dovrebbe ridurre significativamente i capex dal 2018. Gli investimenti del gruppo nella fibra ottica e nella rete mobile posizionano inoltre il gruppo solidamente nel contesto del competitivo mercato italiano.

Secondo S&P’s i rapporti di indebitamento (levarage ratios), i margini operativi e la generazione di flussi di cassa dovrebbero dunque gradualmente migliorare nel periodo 2017-2019.

 

L’outlook positivo riflette la possibilità di un rialzo di un notch nel rating qualora la gestione della società generasse un deciso calo del leverage adjusted sotto il 3,3x entro il 2018 e un’ascesa dei funds from operations (ebitda al netto della variazione di accantonamenti, rilasci e utilizzo fondi, al netto della variazione del capitale circolante netto, delle imposte e degli oneri finanziari pagati) in rapporto al debito oltre il 25% e del rapporto tra free cash flow operativo e debito a circa l’8 per cento.

 

Bond Telecom Italia 7,75% 2033

 

Per effetto le obbligazioni Telecom Italia sono tornate a salire di prezzo in borsa e i rendimenti, per converso, a scendere. I bond Telecom Italia Finance 7,75% 2033 (Isin XS0161100515), fra i più scambiati dagli investitori retail, sono saliti al massimo storico di 143 punti per un rendimento a scadenza del 4,05%.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: