Telecom Italia lancia nuovo bond in euro a nove anni

Al via obbligazioni Telecom Italia 2025 per investitori istituzionali. Rendimento atteso 2,8% sopra il midswap

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Al via obbligazioni Telecom Italia 2025 per investitori istituzionali. Rendimento atteso 2,8% sopra il midswap

Telecom Italia torna sul mercato dei bond. E’ in fase di spezzamento una nuova obbligazione in euro sottoscritta da investitori istituzionali. Il nuovo bond Telecom Italia inizialmente di taglio benchmark con scadenza 2025.

Sarà da 1 miliardo la nuova obbligazione a 9 anni lanciata da Telecom Italia.L’emissione, che ha raccolto ordini per oltre 4 miliardi, offrirà un rendimento di 283 punti base sul tasso midswap. Il premio di rendimento è risultato dunque inferiore alla prima indicazione in area 300 punti base, poi rivista tra 285 e 290 pb. Il pricing del titolo è atteso in giornata.

Obbligazioni Telecom Italia 2025

Il bond odierno è il terzo del gruppo telefonico nel corso del 2016 ed è acquistabile da Bankitalia sul mercato primario nell’ambito del programma di corporate bond della Bce, grazie al rating BBB- di Fitch che mantiene la valutazione di Telecom in area investment grade. Moody’s e S&P hanno invece un rating non investment grade su Telecom, rispettivamente Ba1 e BB+. L’operazione è gestita da Banca Imi, Deutsche Bank, Mediobanca e Morgan Stanley affiancati da Commerzbank, Ing, Rbs, Santander e Ubs. Telecom ha collocato in gennaio un bond 2024 da 750 milioni e in maggio un decennale da un miliardo (entrambi dunque arrivati prima della partenza, l’8 giugno, del programma di acquisto corporate della Bce), che hanno contribuito a fronteggiare le prime scadenze debitorie dell’anno (tra fine gennaio e marzo e a giugno); il prossimo 15 novembre scade invece un bond convertendo in azioni del gruppo, da 1,3 miliardi.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Obbligazioni Telecom Italia, Ratings