Tango bond, accordo con Argentina raggiunto, pagamenti dal 30 giugno

Gli investitori italiani che avevano comprato tango bond riceveranno i soldi direttamente sul conto bancario

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Gli investitori italiani che avevano comprato tango bond riceveranno i soldi direttamente sul conto bancario

Si avvia all’epilogo l’annosa vicenda dei tango bond argentini. Come noto gli obbligazionisti italiani che non avevano aderito alle precedenti ristrutturazioni riceveranno il rimborso del capitale investito in titoli di stato argentini finiti in default nel lontano 2001. L’accordo con l’Argentina e’ stato firmato dalla Tfa ad aprile ed e’ frutto del cambiamento di rotta del Paese sulla vicenda del debito finito in default deciso dal nuovo presidente Macri. La vicenda ancora aperta impediva all’Argentina di tornare ad emettere debito sul mercato internazionale La firma dell’accordo con la Tfa ha portato all’estinzione dell’arbitrato presso l’Icsid che non si era ancora concluso anche se mancava soltanto la sentenza.

 

La fase delle adesioni dei singoli obbligazionisti rappresentati dalla Task Force Argentina al recente accordo con la Repubblica Argentina per il rimborso dei bond si è conclusa venerdì scorso con un livello pressoché totale. L’accordo siglato con Buenos Aires prevede ora, quale risarcimento patrimoniale, il pagamento in denaro di un importo pari al 150% del valore nominale delle obbligazioni. L’importo sara’ pagato in dollari Usa per i bond denominati in quella valuta, in euro per le obbligazioni denominate all’epoca in marchi tedeschi, lire e pesetas. Per chi deteneva obbligazioni dell’Argentina denominate in franchi svizzeri o in yen, queste saranno pagate al tasso di cambio medio fissato tra le ore 14 e le ore 15 dello scorso 22 aprile. Come previsto dall’accordo, a partire dal 30 giugno inizieranno i pagamenti sui conti degli obbligazionisti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bond Argentina

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.