Spread verso calo sotto 300 pb, governo corregge tiro su deficit

I timori legati alla politica di bilancio italiana rimangono al centro dell'attenzione dei mercati obbligazionari europei

di Mirco Galbusera, pubblicato il
I timori legati alla politica di bilancio italiana rimangono al centro dell'attenzione dei mercati obbligazionari europei

Indiscrezioni di stampa riportate dai principali quotidiani italiani parlano di un possibile primo aggiustamento del deficit italiano per venire incontro alle critiche europee sarebbero alla base del movimento. L’ipotesi sarebbe stata vagliata durante il vertice di Palazzo Chigi di ieri sera.

Il deficit dovrebbe essere ridotto al 2,2% nel 2020 e al 2% nel 2021. I future indicano un alleggerimento delle pressioni sui Btp, con una possibile apertura delle quotazioni per il decennale al 3,32% di rendimento (dal 3,42% di ieri) e uno spread verso il Bund in area 285-290 punti base.

I timori legati alla politica di bilancio italiana rimarranno al centro dell’attenzione dei mercati obbligazionari europei oggi e nel medio termine, sostengono gli analisti di Societe Generale. “Con solo i dati finali sugli indici Pmi dell’Eurozona in agenda oggi, è probabile che la politica italiana continuerà a guidare i mercati“, proseguono gli esperti, secondo cui i dati dovrebbero rivelare una ripresa della fiducia economica in Italia. I future indicano un’apertura del spread Btp/Bund in area 288 punti base.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp