Spread torna sopra 300 pb dopo partenza in calo

Il differenziale scambia ora a 303,685 punti base, mentre il rendimento del Btp decennale è tornato al 3,5%.

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Il differenziale scambia ora a 303,685 punti base, mentre il rendimento del Btp decennale è tornato al 3,5%.

Dopo un’apertura in contrazione sui 292 punti base, lo spread Btp/Bund è tornato a salire nel corso della seduta, accelerando repentinamente nell’ultima ora fino a tornare sopra la soglia psicologica dei 300 pb. Il differenziale scambia ora a 303,685 punti base, mentre il rendimento del Btp decennale è tornato al 3,5%.

I movimenti di contrazione del differenziale di ieri e dell’apertura di stamattina “non avevano un chiaro catalizzatore positivo, ma erano il prodotto della limatura di alcune posizioni ribassiste e della maggiore propensione al rischio sui mercati”, commenta un operatore, aggiungendo come “è bastato che il sentiment del mercato si indebolisse, insieme ad alcune nuove dichiarazioni politiche, per stimolare nuovamente le vendite”.

In particolare il riferimento è alle parole del sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Stefano Buffagni, che durante un’intervista radiofonica ha detto che “i presupposti per una bocciatura della legge di bilancio” da parte dell’Ue “ci sono tutti”, così come esiste la possibilitá di “un taglio del rating”.

Nel restringimento iniziale dello spread “hanno probabilmente giocato un ruolo la maggior propensione al rischio e alcune ricoperture di posizioni ribassiste”, confermano gli strategist di Unicredit. Tuttavia, gli esperti consigliano cautela “dato che il giudizio delle agenzie di rating deve ancora arrivare”, e sottolineano che “anche se il dibattito con l’Ue virasse su toni piú costruttivi, difficilmente lo spread tornerebbe sui livelli di metá metá settembre”.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp