Spread fermo in attesa Mattarella, anche Bund stabile

Investitori in attesa delle decisioni del Capo dello Stato per risolvere il rebus del nuovo Governo. Prezzi del Bund stabili

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Investitori in attesa delle decisioni del Capo dello Stato per risolvere il rebus del nuovo Governo. Prezzi del Bund stabili

Lo sprea Btp/Bund tratta poco mosso a 124,17 punti base rispetto ai 124,739 della chiusura di ieri in attesa di novità sul fronte politico italiano. Il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, cercherá oggi di risolvere il rebus del nuovo Governo avviando il terzo giro di consultazioni. A partire dalle 10h00, fileranno al Colle i principali partiti a cominciare dal Movimento 5 Stelle, seguito dalla colazione di centrodestra e dal Pd alle 12h00.

Venerdì il differenziale è tornato ad allargarsi. “Apparentemente gli investitori esteri hanno preso beneficio” sui Btp, “non gradendo che si torni a parlare di un Lega-5 Stelle”, commenta Giuseppe Sersale, strategist di Anthilia Capital Partners. Nel frattempo il rendimento del Bund decennale tratta poco mosso allo 0,54% e continua quindi a viaggiare in un range ristretto. Rainer Guntermann, strategist di Commerzbank, spiega che gli investitori “sono alla ricerca di maggiori segnali sulla crescita, sull’inflazione e sulla funzione di reazione delle Banche centrali”.

Dal fronte macro intanto non sono arrivate buone notizie. Gli ordini al settore manifatturiero in Germania, in termini destagionalizzati, sono calati dello 0,9% a livello mensile mentre sono aumentati del 3,1% su base annuale a marzo. Il dato ha deluso nettamente il consenso degli economisti che si aspettavano un incremento dello 0,5% m/m. Gli ordini esteri sono scesi del 2,6% m/m mentre quelli domestici sono aumentati dell’1,5% m/m. Infine il dato di febbraio è stato rivisto al ribasso dal +0,3% al -0,2% m/m e dal +3,5% al +3%

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp

I commenti sono chiusi.