Spread fermo in attesa aste Btp e minute Bce

Spread e rendimenti Btp stabili in attesa dell'asta del Tesoro. Focus sui verbali Bce che saranno pubblicati in giornata

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Spread e rendimenti Btp stabili in attesa dell'asta del Tesoro. Focus sui verbali Bce che saranno pubblicati in giornata

Lo spread Btp/Bund tratta poco mosso a 236 punti base rispetto ai 237 pb della chiusura di ieri in attesa delle odierne aste di titoli di Stato italiani. Nel dettaglio il Tesoro andrà a collocare fino a 6,5 miliardi di euro di Btp su quattro scadenze, a tre, sette, quindici e vent’anni.

Gli investitori aspettano poi la pubblicazione dei verbali della riunione della Banca centrale europea dello scorso 14 giugno che “faranno luce sulla distribuzione dei consensi a favore delle decisioni prese sulla fine del QE”, affermano gli economisti di Intesa Sanpaolo.Gli esperti puntualizzando che le minute “potrebbero, inoltre, offrire qualche indizio in piú sulle condizioni macroeconomiche che il Consiglio riterrá necessarie per procedere con la normalizzazione della politica monetaria”.

La Bce ha difatti confermato la valutazione positiva dello scenario macro, ma il presidente Mario Draghi ha sottolineato che le decisioni sul QE e sui tassi dipenderanno dall’evoluzione dei dati e della bilancia dei rischi. “Rimane” infatti “incertezza” sulle tempistiche del primo rialzo dei tassi di interesse, concludono gli economisti. Secondo il membro della Bce, Francois Villeroy de Galhau, l’Istituto potrebbe aumentare il costo del denaro durante l’estate del prossimo anno se la dinamica inflazionistica continuerá a muoversi su un sentiero compatibile con il ritorno al target nel 2%. Secondo indiscrezioni di stampa poi alcuni membri del Consiglio non escluderebbero un rialzo dei tassi a luglio 2019, mentre secondo altri difficilmente si potrá agire prima dell’autunno.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp

I commenti sono chiusi.