Spread fermo dopo conferma rating Fitch, Moody’s aspetta

Tratta 140 punti base il differenziale fra Btp e Bund a 10 anni dopo decisione di Fitch sul rating dell'Italia

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Tratta 140 punti base il differenziale fra Btp e Bund a 10 anni dopo decisione di Fitch sul rating dell'Italia

Lo spread Btp/Bund tratta poco mosso a 140,395 punti base rispetto ai 140,563 pb della chiusura di venerdì scorso. Fitch ha confermato il rating BBB sull’Italia, con outlook stabile, mentre Moody’s (Baa2 con outlook negativo) ha per il momento rimandato la decisione, presumibilmente in attesa di maggiori sviluppi sulla situazione politica, affermano gli economisti di Intesa Sanpaolo.

Gli esperti puntualizzano che “Fitch ha sottolineato l’aumentato rischio politico a seguito delle recenti elezioni, con negoziati per la formazione di un Governo impegnativi e potenzialmente prolungati. Le possibili conseguenze sono un allentamento di bilancio e un ulteriore indebolimento delle prospettive sul fronte delle riforme strutturali“.

Secondo l’agenzia sono tre i fattori che potrebbero comportare un downgrade: sviluppi politici che impattino negativamente le politiche fiscali ed economiche, un aumento del rapporto debito pubblico/Pil e sviluppi negativi nel sistema bancario (ma su questo fronte l’agenzia ha ricordato i progressi recenti). Viceversa, una riduzione del rapporto debito/Pil, una ripresa economica piú forte del previsto (soprattutto se supportata dall’implementazione di riforme strutturali) e un’ulteriore riduzione dei rischi del sistema bancario potrebbero innescare un’azione positiva sul rating.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp

I commenti sono chiusi.