Spread Btp Bund in calo, parla Draghi

Tornano gli acquisti sui titoli di stato italiani. Attesa per il discorso del presidente della BCE davanti al parlamento Europeo

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Tornano gli acquisti sui titoli di stato italiani. Attesa per il discorso del presidente della BCE davanti al parlamento Europeo

Secondario italiano decisamente ben impostato in avvio di settimana, con acquisti spalmati su tutta la curva grazie e un nuovo rientro dello spread su Bund grazie al clima di minore avversione al rischio. Quanto al tasso sul BTP dicembre 2025, dopo una puntata a 1,775% la scorsa settimana, il riferimento si riporta in area 1,60%. Lo spread Btp/Bund tratta a 135 punti base, con minimo intraday a 131, in calo rispetto ai 138  pb della chiusura di venerdì. Gli analisti di Mps Capital Services sottolineano come “le indicazioni per la giornata appaiano favorevoli: lo spread italiano è in restringimento, Tokyo ha chiuso in rialzo di oltre il 7%, le Borse europee sono in marcato rialzo e lo yuan scambiato all’interno della Cina ha ripreso le contrattazioni in apprezzamento contro il dollaro”. In quest’ultimo caso, spiegano gli esperti, “hanno giocato a favore le dichiarazioni del Governatore della banca centrale cinese”, Zhou Xiaochuan, secondo il quale non vi sono basi per ipotizzare la continuazione del deprezzamento dello yuan.  

Draghi parla davanti al Parlamento Europeo

  Per la giornata odierna vi è poi l’attesa audizione che Draghi terrá nel pomeriggio” al Parlamento europeo. Per restaurare il sentiment degli investitori è pero’ necessario che le Banche centrali forniscano una risposta coordinata, sostengono gli analisti di Danske Bank puntualizzando che non ci sará una recessione globale e che, anche se permangono dei rischi, non si può parlare di una crisi finanziaria sistemica. “Un intervento coordinato da parte degli Istituti centrali potrebbe definitivamente mettere fine al nervosismo dei mercati”, affermano gli esperti, i quali precisano che terranno gli occhi puntati sul prossimo G20, previsto a Shanghai il 26 e il 27 febbraio.  Gli spunti, secondo gli esperti, potrebbero arrivare anche dal discorso del presidente della Bce. Gli investitori si attendono delle risposte alla luce delle scosse che hanno riguardato il sistema finanziario della zona euro nelle ultime sedute, commentano gli strategist. Draghi, visti i recenti sviluppi negativi dei mercati a livello globale e alla discesa delle aspettative di inflazione su minimi record, dovrebbe confermare che sono in cantiere ulteriori misure di allentamento monetario, prevedono gli strategist di Unicredit, puntualizzando però che il numero uno dell’Istituto di Francoforte non dovrebbe specificare nel dettaglio le azioni durante il suo discorso.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp

I commenti sono chiusi.