Spagna: collocati con successo bond per 4,6 miliardi di euro

L’asta dei Bonos spagnoli al 2022, 2024 e 2029 ha visto i rendimenti risalire leggermente. Buona la domanda degli investitori

di Mirco Galbusera, pubblicato il
L’asta dei Bonos spagnoli al 2022, 2024 e 2029 ha visto i rendimenti risalire leggermente. Buona la domanda degli investitori

Nessun problema per la Spagna nelle emissioni odierne di Bonos e Bonosei nonostante le tensioni tra il Governo di Madrid e quello di Barcellona dopo il referendum sull’indipendenza della Catalogna dello scorso fine settimana. In particolare il nuovo titolo quinquennale ha ricevuto una solida domanda da parte degli investitori.

 

Nel dettaglio, Madrid ha collocato con successo un totale di 4,6 miliardi di euro in Bonos. Nel dettaglio sono stati assegnati 3,208 milioni di Bono 2022, con rendimento allo 0,53% dal 0,213% dell’asta precedente. Sono stati inoltre allocati 1,086 milioni di Bonos 2029, con rendimento all’1,867% dall’1,88%, e bid to cover pari a 2,5. Inoltre sono stati allocati 304 milioni di euro in Bonos 2024- index linked al -0,036%

 

L’asta odierna di buoni del Tesoro spagnoli “non è stata vittima” dell’ incertezza creata dalla crisi catalana, sebbene le turbolenze siano tutt’altro che finite. Lo afferma Jan von Gerich, analista di Nordea, sottolineando che i mercati in Spagna si stanno finalmente scrollando di dosso il rischio rappresentato dalla Catalogna, con gli investitori che ritengono ancora troppo basse le probabilità di ulteriori sviluppi negativi. Tuttavia, i Bonos sono destinati a rimanere sotto pressione, dal momento che una dichiarazione unilaterale d’indipendenza da parte del Governo catalano non può essere del tutto esclusa.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Bond Spagna

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.