Snam Rete Gas: 4 mld di ordini per la nuova emissione obbligazionaria

Comincia bene il suo programma di emissioni Snam Rete Gas (SRG.MI), la quale con il suo nuovo bond che ha realizzato ordini per quasi 4 miliardi di euro

di , pubblicato il

Comincia bene il suo programma di emissioni Snam Rete Gas (SRG.MI), la quale con il suo nuovo bond che ha realizzato ordini per quasi 4 miliardi di euro. Il risultato è stato aiutato anche da una prezzatura accattivante che ha concesso al gruppo di collocare un miliardo di euro ad un rendimento rivisto al ribasso rispetto all’ipotesi iniziale: pari a 340 punti base sopra il tasso delmidswap da un’ipotesi iniziale di area 350 punti base, con una cedola del 4,375% e un prezzo di 99,827.

“Terna ed Enel sono due emittenti frequenti e quindi possono permettersi rendimenti minori”, afferma uno strategist del settore. “Snam, inoltre, ha pagato il premio per fatto che si tratta di una prima emissione e che ci troviamo in un mercato difficile”, aggiunge. E d’altra parte Snam è solo all’inizio del suo rapporto con gli investitori: ha infatti un programma di emissioni da 8 miliardi che serviranno a rifinanziare linee di credito per 11 miliardi, derivanti dal distacco da Eni.

Proprio oggi si sono diffuse sul mercato voci che oggi stesso Snam avrebbe emesso un secondo bond gennaio 2019. “Era uno dei temi di cui si era parlato con gli investitori, ma non era una cosa possibile oggi”, dichiara uno dei lead manager. Più probabile invece un’altra emissione prima che si chiuda il mercato dei capitali con l’estate. “Se il mercato lo consentirà, si potrebbe raddoppiare anche primadell’estate, occorre vedere se questa finestra che pare essere aperta, resterà una finestra”, dice il manager. Lead manager dell’operazione sono Banca IMI, BNP Paribas, JP Morgan e Unicredit, bookrunner BoA Merrill Lynch, Citi, HSBC, Mediobanca, Societe Generale, Morgan Stanley e UBS.

Il rating di Snam per Moody’s è “Baa1” con outlook stabile, per Standard & Poor’s “A-” con outlook negativo.

Argomenti: