Snai rifinanzia obbligazioni per 750 milioni di euro

Le obbligazioni Snai esistenti saranno rifinanziate con un nuovo bond senior da 750 milioni. Al via buy back sui bond Snai 2018

Mirco Galbusera

snai

Il Cda di Snai ha approvato il rifinanziamento delle proprie obbligazioni esistenti con l’emissione di un nuovo prestito obbligazionario senior garantito non convertibile per un importo complessivo in linea capitale fino a 570 milioni euro, con scadenza stimata nel 2021 in relazione alle obbligazioni esistenti.

Un nuovo contratto di finanziamento senior revolving, spiega una nota, sarà disponibile per utilizzi fino ad un importo complessivo pari a 85 milioni. Le nuove obbligazioni, riservate a investitori qualificati, saranno destinate alla quotazione presso uno o più mercati regolamentati ovvero in uno o più sistemi multilaterali di negoziazione in Italia o nell’Unione Europea. Moody’s e Standard & Poor’s hanno quindi rivisto il rating di Snai migliorandolo. La Società determinerà e comunicherà le condizioni e i termini definitivi delle Nuove Obbligazioni al pricing, all’esito dell’attività di bookbuilding.

Snai lancia buy back su obbligazioni con scadenza 2018

I proventi derivanti dall’emissione delle nuove obbligazioni, insieme a ulteriori risorse di cassa della società, saranno utilizzati da Snai per finanziare un’offerta di acquisto in relazione alle obbligazioni senior garantite di ammontare nominale 320 milioni in scadenza nel 2018, alle obbligazioni senior subordinate di ammontare nominale 160 milioni in scadenza nel 2018, e alle obbligazioni senior garantite di ammontare nominale 110 milioni in scadenza nel 2018 della società attualmente in circolazione; per l’estinzione e il rimborso definitivo di tutte le Obbligazioni Esistenti che non siano acquistate mediante l’Offerta di Acquisto, e per alcune commissioni e spese connesse a quanto precede.

Commenta la notizia




SULLO STESSO TEMA

Send this to friend