Saipem, bond senior a 5 e 7 anni in rampa di lancio

Inizia il road show per il collocamento di obbligazioni Saipem per circa 2 miliardi di euro. La sottoscrizione è riservata a investitori istituzionali

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Inizia il road show per il collocamento di obbligazioni Saipem per circa 2 miliardi di euro. La sottoscrizione è riservata a investitori istituzionali

Saipem si appresta a collocare obbligazioni sul mercato. Come già anticipato la scorsa primavera, la società delle esplorazioni petrolifere appartenente al gruppo Eni, avrebbe incaricato un gruppo di banche internazionali di preparare un road show in vista dell’emissione di bond Saipem senior a 5 e 7 anni per un importo di circa 2 miliardi di euro. Gli incontri con gli investitori si terranno in alcune cittá europee tra il 29 e il 31 agosto. Gli esperti di Banca Akros segnalano che l’emissione di un bond permetterà all’azienda di estendere la duration del debito in un contesto di bassi tassi. Il bond sarà riservato a investitori istituzionali in fase di sottoscrizione (100.000 euro taglio minimo) e sarà collocato sul mercato a fine agosto. Le obbligazioni Saipem avranno rating Ba1 per Moody’s e BB+ per Standard & Poor’s. Lead manager saranno Bnp Paribas, Citi, Deutsche Bank, Goldman Sachs, JP Morgan, Mediobanca e Unicredit.

Saipem torna in nero nel primo semestre 2016

Saipem ha chiuso il primo semestre con un risultato netto reported di 53 milioni di euro rispetto al dato negativo per 920 milioni nel primo semestre del 2015. I ricavi, si legge in una nota, si sono attestati a 5,275 miliardi di euro, rispetto ai 5,373 miliardi del primo semestre 2015); l’Ebit adjusted e’ negativo per 324 milioni (-479 milioni di euro nel primo semestre del 2015), e l’Ebit reported ammonta a 237 milioni di euro (-790 milioni di euro nel primo semestre 2015). Il risultato netto adjusted si e’ attestato a 140 milioni (-609 mln in primo semestre 2015). Gli investimenti tecnici: 97 milioni di euro (268 milioni di euro nel primo semestre del 2015) di cui 52 milioni nel secondo trimestre o Debito netto al 30 giugno 2016: 1.970 milioni di euro (5.390 milioni di euro al 31 dicembre 2015; 2.040 milioni di euro al 31 marzo 2016). Il gruppo ha aggiornato la guidance per il 2016 a ricavi per circa 10,5 miliardi, Ebit adjusted per circa 600 milioni, utile netto adjusted per circa 250 milioni, investimenti tecnici per circa 400 milioni e un debito netto a circa 1,5 miliardi.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Obbligazioni Saipem

I commenti sono chiusi.