Ryanair decolla con un bond da 1 miliardo

Richieste sei volte superiori per le obbligazioni del vettore low cost. Cedola 1,875% per sette anni, ma per comprarlo ci vogliono almeno 100.000 euro

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Richieste sei volte superiori per le obbligazioni del vettore low cost. Cedola 1,875% per sette anni, ma per comprarlo ci vogliono almeno 100.000 euro

Il tanto atteso bond di Ryanair è finalmente sul mercato. Si tratta della prima emissione della famosa compagnia aerea low cost irlandese, da oggi sul mercato con una size da 1 miliardo di euro. Il roadshow dei giorni scorsi aveva suscitato un grande interesse da parte degli investitori istituzionali per il vettore britannico, così che Ryaniar ha deciso di incrementare l’offerta iniziale da 750 milioni a 1 miliardo. Per la compagnia aerea si tratta di un vero e proprio battesimo che è andato molto bene – commentano gli analisti – visto il rendimento finale offerto. Seguiranno altri collocamenti – ha detto Michael O’Leary, Ceo di Ryanair – visto che la società ha intenzione di rastrellare altri 2 miliardi per finanziare l’acquisto di 175 aeromobili da Boeing e modernizzare la flotta per competere con i grandi player internazionali.   Obbligazioni Ryanair tasso fisso 1,875% 2021   [fumettoforumright]L’obbligazione Ryanair 1,875% 2021 è stata venduta a investitori istituzionali e qualificati al prezzo di 99,52 (Isin XS1077584024) e sarà presto quotata sulla borsa irlandese. Negoziabile per tagli minimi di 100.000 euro con multipli aggiuntivi di 1.000, il bond Ryanair viene trattato sul mercato non regolamentato OTC intorno a 99,50 per un rendimento lordo a scadenza del 1,90%. Gli ordini pervenuti da tutto il mondo hanno superato i 6 miliardi di euro, il doppio rispetto alla recente offerta obbligazionaria della concorrente Air France-KLM che ha piazzato sul mercato un bond da 600 milioni di euro (Isin FR0011965177) spuntando un rendimento doppio. Il rating assegnato da Standard & Poor’s al bond Ryanair è BBB+ e il giudizio degli analisti è positivo, soprattutto alla luce dei recenti risultati economici registrati e dell’aumento del traffico passeggeri.   Ryanair ha trasportato più di 81 milioni di passeggeri nel 2013   Ryanair, per chi non lo sapesse, ha cambiato pelle, soprattutto a livello di marketing. Un nuovo modello, di recente stravolto da O’Leary, che dopo alcuni segnali d’allarme sulla compagnia (due profit warning nel 2013), ha iniziato a cambiare completamente strategia di azione. Nuovo sito web, nuove regole, più flessibilità sull’imbarco. Il vettore low cost punta ora a crescere e si è posto l’obiettivo di arrivare entro cinque anni a 110 milioni di passeggeri trasportati. Non sarà facile ma nemmeno impossibile. Ryanair ha trasportato nel 2013 più passeggeri internazionali di qualsiasi altra compagnia aerea e lo ha annunciato nei giorni scorsi la stessa low cost irlandese riportando le ultime statistiche sul trasporto aereo mondiale della Iata: 81,3 milioni di passeggeri internazionali, quasi 29 milioni in più della seconda classificata, Easyjet (52,7 milioni) e 30 milioni in più della terza classificata, Lufthansa (50,7 milioni).

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Obbligazioni societarie, Ratings