Rimborsi MPS e scambio azioni/bond: non ci sarà tetto alle persone fisiche

Il diritto ad essere indennizzati spetterà ai risparmiatori che hanno acquistato il bond dalla banca o da MPS Capital Services anche sul mercato secondario

di , pubblicato il
Il diritto ad essere indennizzati spetterà ai risparmiatori che hanno acquistato il bond dalla banca o da MPS Capital Services anche sul mercato secondario

Mentre cresce l’attesa per la pubblicazione dei decreti del Ministero dell’Economia che dovranno sancire l’avvio dell’aumento di capitale precauzionale di Monte dei Paschi, investitori e risparmiatori si interrogano su come avverrà lo scambio di azioni Mps generate dal burden sharing e i nuovi bond senior della banca toscana. A questo interrogativo l’edizione di oggi de Il Sole 24 Ore ha dedicato un lungo approfondimento. Il quotidiano di Confindustria afferma che lo scambio “sarà offerto a tutte le persone fisiche che hanno in portafoglio il bond subordinato Upper Tier II del 2008, a patto che non siano professionisti dell’intermediazione”. Non ci sarà quindi alcun problema per le persone fisiche normali. Buone notizie anche per quello che riguarda l’ammontare delle azioni scambiabili. Il regole in vigore, infatti, non prevederanno un tetto agli importi delle azioni scambiabili, e quindi delle obbligazioni rimborsabili. Non sono presenti anche limiti di reddito o patrimonio come invece avvenne nell’ambito di operazioni precedenti a quella che vede ora coinvolta la banca toscana.

Il diritto al rimborso, per finire, spetta a quegli investitori che hanno acquistato il bond dalla banca o da Mps Capital Services. L’acquisto può essere avvenuto anche sul mercato secondario. Importante ricordare anche che il “rimborso” delle obbligazioni senior sarà pari al prezzo effettivo dell’acquisto a condizione che non superi il valore nominale del titolo.

Non c’è solo comunque la notizia dello scambio a tenere banco in questi giorni in casa Monte dei Paschi. Gli investitori, infatti, guardano molto da vicino alla possibilità che il consiglio di amministrazione chiamato ad approvare i conti semestrali e calendarizzato per il prossimo 28 luglio possa essere rinviato  (Semestrale MPS: slitta la pubblicazione? Ecco perchè sarà tutto rinviato).

Argomenti: