Rickmers Holding, bond a picco dopo la pubblicazione dei conti

Le obbligazioni Rickmers Holding 8,875% (DE000A1TNA39 ) valgono un terzo del nominale, il rendimento del bond sfiora il 90%. Ristrutturazione del debito alle porte?

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Le obbligazioni Rickmers Holding 8,875% (DE000A1TNA39 ) valgono un terzo del nominale, il rendimento del bond sfiora il 90%. Ristrutturazione del debito alle porte?

La compagnia di navigazione tedesca Rickmers non va bene. Il valore delle azioni quotate è al minimo storico (-74% in dodici mesi) e le obbligazioni emesse dalla holding della famiglia di armatori tedeschi sono al 33% del valore nominale. Il bond Rickmers Holding GmbH & Cie 8,875% 2018, quotato alla borsa di Francoforte (codice ISIN DE000A1TNA39 ), era stato emesso alla pari nel lontano 2013 per 200 milioni di euro e ora, a circa due anni dalla scadenza, rende quasi il 90%. Cosa è successo? Come noto, Rickmers opera nel settore del trasporto marittimo internazionale, comparto che sta risentendo molto del periodo congiunturale e, soprattutto, della concorrenza cinese. Benchè Rickmers abbia chiuso l’esercizio 2015 con un giro d’affari in crescita del 7,6% superando i 580 milioni di fatturato, i margini di guadagno si sono contratti molto a fronte di investimenti sempre più onerosi. Il risultato di gruppo è stato di una perdita di 135,5 milioni di euro, in linea con quello dello scorso anno, mentre il debito è salito di 200 milioni, a quota 1,85 miliardi di euro.  

Obbligazioni Rickmers Holding rendono il 90%

  Di fronte a questi numeri e alla prospettiva di recupero dei margini difficilmente raggiungibile nel medio periodo, è probabile che Rickmers debba andare incontro a un rafforzamento patrimoniale. Nulla è ancora stato detto in merito, ma è probabile che alla prossima assemblea dei soci salti fuori qualcosa di nuovo in questo senso. La preoccupazione degli obbligazionisti è che il pagamento degli interessi annuali previsto per il prossimo mese di giugno possa venire sospeso. Il prezzo delle obbligazioni in area distressed già sconta questo possibile scenario. E, come spesso accade, si cercherà poi di coinvolgere anche gli obbligazionisti in un più ampio programma di ristrutturazione del debito del gruppo a meno che Rickmers non riesca a rifinanziare il bond (e anche debiti bancari) prima della scadenza. Per il momento, comunque, non ci sono notizie ufficiali, gli investitori, però, non ripongono molta fiducia nel settore che soffre, come detto, della terribile concorrenza cinese.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Obbligazioni High Yield, Obbligazioni Rickmers

I commenti sono chiusi.