Rendimento CTZ al minimo storico. Giù anche i tassi dei Btpei a 6 anni

Asta CTZ (IT0005175366) e Btpei (IT0005188120) del 26 luglio 2016: risultati e caratteristiche dei nuovi titoli di stato

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Asta CTZ (IT0005175366) e Btpei (IT0005188120) del 26 luglio 2016: risultati e caratteristiche dei nuovi titoli di stato

Rendimenti sempre più negativi per i CTZ. Il Tesoro ha collocato stamane in asta 2,5 miliardi di euro in titoli zero coupon biennali CTZ (certificati zero coupon) offrendo un tasso negativo pari 0,15%, in ribasso rispetto alla precedente emissione (-0,137%) e toccando il minimo storico. Nel dettaglio, il CTZ con scadenza 28 marzo 2018 (codice ISIN IT0005175366) è stato venduto a 100,25 ed è stato coperto 1,64 volte l’ammontare offerto, cioè sono state presentate domande da parte degli investitori per oltre 4 miliardi di euro. Il rapporto di copertura – spiegano gli analisti – conferma l’interesse per questo segmento di titoli senza cedole che garantisce un ritorno sicuro per le banche. Gli istituti di credito preferiscono, infatti, i titoli a reddito fisso di breve durata, dato che per depositare la liquidita’ presso la Banca centrale europea devono pagare lo 0,40%.

Venduti dal tesoro anche Btpei a 6 anni per 1 miliardo di euro. I titoli indicizzati all’inflazione europea con scadenza 15 maggio 2022 (codice ISIN IT0005188120) sono stati assegnati al prezzo di 100,11 per un rendimento a scadenza del 0,08%. Anche in questo caso il rapporto di copertura è stato alto: 1,63% che corrisponde a offerte per 1,62 miliardi di euro.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Btp, Ctz