Rendimenti Btp unici in discesa in Europa

Lo spread Btp-Bund è in contrazione a 226 punti base. BCE preoccupata per Italia ma non vede "vera crisi"

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Lo spread Btp-Bund è in contrazione a 226 punti base. BCE preoccupata per Italia ma non vede

I rendimenti dei bond sovrani europei sono in leggero rialzo oggi, mentre gli investitori si preparano alla due giorni delle banche centrali, con le riunioni dei board di Federal Reserve, Banca Centrale Europea e Bank of Japan. In particolare la Bce, dopo anni di politica iper-espansiva, potrebbe discutere modi e tempi per la fine del Quantitative Easing. I rendimenti sui Btp, tuttavia, non seguono il trend e restano in discesa, proseguendo il movimento iniziato dalle parole del neo-ministro dell’economia Giovanni Tria, che ha confermato disciplina di bilancio e volontà di restare nell’euro. Lo spread Btp-Bund è in contrazione a 226 punti base. In lieve rialzo anche il rendimento del Btp benchmark decennale, che si attesta al 2,87% rispetto dal 2,86% della vigilia.

 

Bce, Nowotny preoccupato da Italia ma non vede “vera crisi”

 

Il membro della Banca centrale europea Ewald Nowotny vede la situazione in Italia con preoccupazione ma non crede che si “arriverà a una vera crisi”. Parlando con il quotidiano austriaco Kleine Zeitung, Nowotny ha aggiungo che dal punto di vista delle banche europee, una eventuale crisi italiana sarebbe “rilevante per la Francia” in primo luogo, sottolineando che Credit Agricole e Bnp Paribas hanno il più alto rischio di credito nel Paese. Kleine Zeitung scrive solo che Nowotny stava parlando sugli “sviluppi in Italia”, fornendo solo dichiarazioni parziali dei suoi commenti. Nowotny, che guida la banca centrale austriaca e siede nel consiglio Bce, non ha fatto commenti sulla politica monetaria, aggiunge il giornale.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Btp

I commenti sono chiusi.