Puntare sulle obbligazioni convertibili in un contesto di tassi in salita

I bond convertibili sono da preferire in un contesto di tassi in crescita. Il commento degli analisti

di , pubblicato il
I bond convertibili sono da preferire in un contesto di tassi in crescita. Il commento degli analisti

A seguito dei dati positivi sulle vendite al dettaglio di metà maggio negli Stati Uniti, il rendimento del Treasury a 10 anni ha superato la resistenza del 3,03% stabilita nel 2013. In seguito ha continuato a salire, raggiungendo i livelli massimi dal 20111. Sembra che le Banche Centrali siano pronte ad implementare una graduale normalizzazione dei tassi d’interesse e si aspettano di poter raggiungere i target prefissati per l’inflazione. In questo contesto di mercato, ecco i principali motivi per cui gli investitori potrebbero considerare interessanti le obbligazioni convertibili globali.

• La crescita globale rimane solida. Il Fondo Monetario Internazionale stima un aumento della crescita mondiale dal 3,8% del 2017 al 3,9 nel 2018 e nel 2019.

• I fondamentali delle società sono ancora robusti. Con utili in crescita del 20% nel 2017, si era diffuso un certo timore per gli utili del primo trimestre di quest’anno2. Tuttavia gli ultimi dati hanno confermato la forza degli utili e a livello globale il 60% delle società ha superato le aspettative, con picchi dell’80% negli USA3. Avere utili robusti è importante dato che i multipli si stanno riducendo, perché la crescita degli utili è in grado di bilanciare questa compressione.

• C’è fiducia tra gli investitori. Questo trend è confermato dall’indice di State Street sulla fiducia degli investitori, che mostra come gli investitori abbiano incrementato a livello globale la proprie posizioni sugli attivi rischiosi da inizio anno.

Controbilanciare i fattori a sfavore

Rendimenti obbligazionari in aumento. In questo contesto le convertibili tendono a comportarsi meglio rispetto ai bond corporate e ai titoli di stato in generale – osserva Francesco Lomartire, responsabile di SPDR ETFs per l’Italia -.

• In particolare, queste obbligazioni tendono ad avere una minore sensibilità ai cambiamenti dei tassi di interesse grazie alla duration contenuta.

• Inoltre, l’opzione di conversione in azioni incorporata nelle obbligazioni convertibili può offrire ritorni positivi in questo contesto. In un periodo di tassi bassi, le azioni tendono a mostrare una correlazione positiva con i rendimenti, che sono a loro volta in aumento.

Rischi geopolitici in aumento. Il valore dell’indice geopolitico di Predata nel 2018 in media è stato il doppio rispetto al 20174. La natura ibrida delle convertibili, grazie alla presenza del bond floor, può aiutare a limitare le perdite nei periodi di maggior volatilità di mercato. Riassumendo – conclude Lomartire – l’attuale contesto di mercato potrebbe impattare alcuni settori all’interno del reddito fisso, tuttavia le obbligazioni convertibili globali possono offrire agli investitori una chance per beneficiare di queste condizioni.

Argomenti: