Portugal Telecom: bond in rialzo su voci fusione Oi-Tim

Obbligazioni Portugal Telecom ben comprate su interesse di Tim per la brasiliana Oi. Rischio ristrutturazione debito più lontano

di , pubblicato il
Obbligazioni Portugal Telecom ben comprate su interesse di Tim per la brasiliana Oi. Rischio ristrutturazione debito più lontano

Bond Portugal Telecom col vento in poppa. Voci di fusione fra la compagnia telefonica brasiliana Oi (ex Telemar) e l’italiana Tim hanno riacceso l’interesse degli investitori verso le obbligazioni di Portugal Telecom, di fatto garantite dalla brasiliana Oi, per una serie di complicate manovre finanziarie che lo scorso anno hanno visto le attività telefoniche brasiliane di Oi confluire in quelle della holding Altice, ad eccezione del suo debito rimasto legato a quello di Portugal Telecom. Il che significa che i bond emessi da Portugal Telecom restano strettamente condizionati all’andamento dei conti della Oi, società che sta attraversando non poche difficoltà a causa del rallentamento economico dell’economia brasiliana, travolta anche da scandali politici che stanno facendo scricchiolare i piani alti del potere governativo. Al punto che alcune settimane fa erano circolate voci (poi smentite) circa una possibile ristrutturazione del debito di Oi con conseguente ripercussione sui prezzi e sui rendimenti dei bond. L’obbligazione Oi Brasil Holdings Coöperatief 5,625% 2021 (XS1245244402) emessa lo scorso mese di giugno per 600 milioni di euro è arrivata a perdere fino al 40% per un rendimento a scadenza superiore al 20%, mentre, dall’altra parte dell’oceano, i bond Portugal Telecom quotati sui mercati regolamentati EuroTLX e MOT hanno accusato violentemente il colpo con la scadenza più breve, febbraio 2016 (XS0587805457), finita addirittura a 92 per poco tempo.   Obbligazioni Portugal Telecom in rialzo su interesse di Tim in Brasile   Le voci di fusione fra Tim e Oi hanno, però, ridato impulso ai rendimenti delle obbligazioni senior unsecured.

Il bond Portugal Telecom 5,625% febbraio 2016 sta tornando a ridosso della parità a pochi mesi dal rimborso, mentre sulle scadenze più lunghe, si assiste a un recupero abbastanza consistente dei corsi. Il bond Portugal Telecom 5% 2019 (XS0462994343) scambia intorno a 85,50 per un rendimento a scadenza del 10% circa, mentre il bond 4,50% 2025 tratta 63 per un rendimento del 12%. Che Tim abbia un vivo interesse per le attività telefoniche brasiliane non è mistero – osservano gli analisti – tuttavia bisogna vedere se la compagnia telefonica italiana confermerà quanto riportato dalla stampa brasiliana.
Il rischio potrebbe essere quello di una eccessiva concentrazione di attività essendo Telecom Italia già presente in Brasile con Tim Brasil ed essendo diventata la prima compagnia telefonica mobile del paese. Il mercato attende quindi conferme entro i prossimi giorni da Telecom Italia, in occasione della presentazione dei risultati trimestrali (29 ottobre), ma anche da parte di Oi prima della diffusione dei conti a metà novembre. Nel frattempo il mercato ci crede e i bond Portugal Telecom salgono.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami