Pirelli prepara bond a 5 anni

La nuova obbligazione sarà quotata presso investitori istituzionali e servirà a rimborsare in anticipo un altro bond

di , pubblicato il
La nuova obbligazione sarà quotata presso investitori istituzionali e servirà a rimborsare in anticipo un altro bond

Pirelli & C. sta per lanciare un bond della durata di cinque anni. Secondo fonti Reuters, il gruppo italiano produttore di pneumatici ha dato mandato a Banca Imi, BofA Merrill Lynch, Societe Generale Cib e UniCredit di organizzare una conference call con gli investitori finalizzata all’eventuale emissione di un’obbligazione in euro con scadenza 2020. Il rendimento dovrebbe essere compreso fra il 2,5 e il 3 per cento.   La nuova obbligazione dovrebbe avere una size di almeno 500 milioni di euro ed è finalizzata al rimborso anticipato dell’obbligazione Pirelli & C. s.p.a. 5,125% 2016 (XS0592703382). L’offerta è rivolta a investitori istituzionali e l’obbligazione senior sarà quotata presso la borsa del Lussemburgo, negoziabile per tagli minimi di 100.000 euro. L’obbligazione con scadenza 2016 dovrebbe, invece, essere rimborsata prima della scadenza, anche perché paga una cedola troppo elevata rispetto agli attuali tassi di mercato.   Pirelli, crescono gli utili nei primi 9 mesi  

[fumettoforumright]Pirelli ha chiuso i primi nove mesi con un utile netto di 300 milioni di euro, in crescita del 16,2% dai 258,1 milioni dell’analogo periodo dello scorso anno. I ricavi, informa una nota, sono saliti da 4.586,4 a 4.528,7 milioni di euro, l’Ebit è salito dell’8,9% da 578,2 a 629,7 milioni. La posizione finanziaria netta è passiva per 2.003,9 milioni di euro (1.935,2 mln allo scorso 30 giugno e 1.322,4 mln al 31 dicembre 2013).  In base all’andamento dei primi nove mesi dell’anno, si legge in una nota, Pirelli ha confermato gli obiettivi indicati lo scorso agosto in termini di Ebit pari a 850 milioni di euro dopo gli oneri non ricorrenti e di ristrutturazione; investimenti inferiori a 400 milioni; generazione di cassa ante dividendi superiore a 250 milioni e posizione finanziaria netta passiva per circa 1,2 miliardi.

 Il fatturato consolidato è previsto tra 6,1-6,2 miliardi, sostanzialmente in linea con l’esercizio precedente e lievemente inferiore a quanto previsto precedentemente (circa 6,2 miliardi la

previsione dello scorso agosto).

Argomenti: , ,