Pir: raccolta a quota 50-70 miliardi entro il 2023

Secondo il Ministero dell'Economia e delle Finanze, la raccolta fondi dei Pir sta andando molto bene e toccherà quota 50-70 miliardi nei prossimi 5 anni

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Secondo il Ministero dell'Economia e delle Finanze, la raccolta fondi dei Pir sta andando molto bene e toccherà quota 50-70 miliardi nei prossimi 5 anni

Prosegue a gonfie vele la raccolta fondi destinata ai Pir. Le stime di raccolta – secondo i funzionari del Ministero dell’Economia e delle Finanze parlano di 50-70 miliardi di euro nei prossimi 5 anni. A beneficiarne saranno in particolare la small e medium cap quotate a Piazza Affari, oltre che gli investitori che beneficeranno di agevolazioni fiscali.

E’ quanto ha dichiarato il Capo della Segreteria Tecnica del Ministero dell’Economia e delle Finanze, Fabrizio Pagani, intervenendo alla Small Cap Conference 2017 di Borsa Italiana. Per quanto riguarda il target di raccolta per il 2017 – anno del debutto per i Pir – Pagani ha dichiarato che “non ho ragione di credere che non siano realistiche le stime tracciate dagli operatori di riferimento del mercato” e stimate in circa 10 miliardi di euro. A breve si aggiungeranno anche i Pir legati al mattone così da ampliare l’offerta per gli investitori.

Sul fronte assicurativo, intanto, a ottobre le polizze vita hanno raccolto 7 miliardi, l’importo più alto degli ultimi quattro mesi, con un incremento del 5,8% rispetto allo stesso mese del 2016, interrompendo grazie anche all’effetto Pir il calo mensile che durava da inizio 2016. E’ quanto sottolinea l’Ania, l’associazione italiana delle compagnia di assicurazione, nella sua statistica mensile sulla nuova produzione vita nel settore delle polizze individuali. In autunno – scrive MF – è entrata nel vivo la commercializzazione dei primi contratti vita legati ai Piani Individuali di Risparmio, i quali sono stati lanciati in ritardo sul mercato rispetto ai fondi comuni (che invece hanno potuto debuttare subito dopo l’entrata in vigore della normativa a inizio anno) per via dell’attesa alcuni chiarimenti legislativi in materia.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: PIR