'Petrobras non cede abbastanza assets: bond in ribasso-

Petrobras non cede abbastanza assets: bond in ribasso

Bond Petrobras rendono più del 7%. La società manca il target di 15,1 miliardi di dismissioni per il 2016

di , pubblicato il
Bond Petrobras rendono più del 7%. La società manca il target di 15,1 miliardi di dismissioni per il 2016

Petróleo Brasileiro (Petrobras) ha annunciato una serie di cessioni in chiusura d’anno, ma ha comunque mancato l’obiettivo di dismissioni di asset quantificato in 15,1 miliardi di dollari per il biennio 2015-2016. Il colosso petrolifero brasiliano a controllo statale è da tempo impegnato in una significativa ristrutturazione (in seguito al declino dei corsi del greggio, ma soprattutto a causa dello scandalo per generalizzate pratiche di corruzione, il più grave nella storia del Brasile), che oltre alla cessione di asset ha visto tagliare drasticamente gli investimenti.

La scorsa settimana Petrobras ha comunicato di avere venduto attività per complessivi 13,6 miliardi di dollari nell’ultimo biennio e per questo ha aumentato da 19,5 a 21 miliardi i target da perseguire per 2017 e 2018. Petrobas, che settimana scorsa aveva annunciato dismissioni per complessivi 600 milioni di dollari circa, aveva toccato un declino superiore al 2% venerdì per poi chiudere con un calo limitato allo 0,24% al Bovespa.

Obbligazioni Petrobras rendono più del 7%

Sul fronte obbligazionario, i bond Petrobras sono in leggera flessione dai massimi raggiunti in fase di recupero a fine 2016. Il bond in dollari Petrobras Global Finance a 10 anni e cedola 6,25% con scadenza dicembre 2016 (Isin XS0718502007 ) scambia intorno a 94 per un rendimento a scadenza del 7,24%. Sulla parte più lunga della curva, invece, il bond Petrobras 6,75% 2041 (Isin US71645WAS08) rende l’8,43% a,l prezzo di 84. Più contratti i rendimenti sul tratto breve con il titolo Petrobras 8,375% dicembre 2018 (Isin US71645WAH43) che rende il 4,2% e scambia a 108. Il rating della compagnia petrolifera statale brasiliana resta speculativo: B+ per Standard & Poor’s e B2 per Moody’s. L’outlook rimane stabile e recentemente gli analisti hanno rivisto le prospettive di recupero di Petrobras sulla scorta del piano industriale di cessione di assets non strategici e sul recupero del prezzo del petrolio, oltre che  sulla base della lenta ripresa economica in Brasile.

Argomenti: , ,