Pessimismo su mercato riporta pressione su Btp

Il pessimismo generale sui mercati, timorosi di un rallentamento globale, penalizza i bond considerati più rischiosi, come i Btp

di , pubblicato il
Il pessimismo generale sui mercati, timorosi di un rallentamento globale, penalizza i bond considerati più rischiosi, come i Btp

A metà seduta, lo spread Btp/Bund è in netto allargamento a 264,499 punti base, mentre il rendimento del benchmark italiano decennale è al 2,84%. I movimenti odierni “sono amplificati dalla poca liquidità sul mercato”, commenta un operatore, sottolineando come “il pessimismo generale sui mercati, timorosi di un rallentamento globale, penalizza i bond considerati più rischiosi, come i Btp” e al contempo tiene il Bund “su livelli che non si vedevano da inizio 2017”.

I rendimenti dei titoli di Stato dell’area core dell’Eurozona restano su livelli bassi dato che gli investitori continuano a rifugiarsi nell’obbligazionario per via dei timori sul rallentamento della crescita globale. Il tasso del Bund decennale, dopo essere sceso ieri sui minimi dal novembre del 2016, tratta allo 0,18%. Il movimento al ribasso dei rendimenti potrebbe anche continuare e il tasso reale potrebbe scendere allo 0% o anche in territorio negativo dopo aver toccato lo 0,15%, il valore piú basso dalla fine del 2016, affermano gli analisti di Kbc Bank, evidenziando come tale livello sia “l’ostacolo finale prima di un ritorno verso lo 0%”.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: