Obbligazioni Wind Tre da oggi su Extra Mot

Wind Tre quota tre obbligazioni in euro su Borsa Italiana. Caratteristiche e dettagli dei nuovi bond

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Wind Tre quota tre obbligazioni in euro su Borsa Italiana. Caratteristiche e dettagli dei nuovi bond

Le nuove obbligazioni Wind Tre sbarcano su Extra Mot, il mercato telematico professionale gestito da Borsa Italiana. Come noto Wind Tre aveva lanciato a inizio mese sul mercato dei capitali un nuovo prestito obbligazionario miliardario in dollari ed euro con lo scopo di rifinanziare il debito esistente a costi più bassi ottimizzando la struttura finanziaria del gruppo telefonico nato dall’unione di Wind e H3G.

 

L’operazione è stata eseguita in quattro tranche tramite una combinazione di titoli in euro a tasso fisso e variabile e titoli in dollari statunitensi a tasso fisso. Su Borsa Italiana, però, sono stati quotati solo i prestiti in euro che hanno tutti tagli minimi di negoziazione pari a 100.000 euro con multipli aggiuntivi analoghi. Di seguito le caratteristiche tecniche complete dei bond:

 

Wind Tre 3,125% 2025 (XS1708450561)

Wind Tre 2,625% 2023 (XS1708450488)

Wind Tre 3M +2,75% 2024 (XS1708450215)

 

Wind Tre quota obbligazioni su Extra Mot

 

Wind Tre utilizzerà il ricavato dell’offerta, insieme ai proventi derivanti da un nuovo contratto di finanziamento di 3,4 miliardi di euro per rimborsare l’indebitamento finanziario, rimborsare i finanziamenti infra-gruppo erogati alla stessa da parte della controllata Wind Acquisition Finance e permettere a quest’ultima di rimborsare tutti i titoli senior e senior secured emessi dalla stessa Waf.  L’operazione di rifinanziamento e’ mirata ad ottenere un significativo miglioramento dellastruttura del capitale riducendo i costi relativi agli interessi ed estendendo le scadenze. Le obbligazioni Wind Tre sono state collocate presso investitori istituzionali e sono state quotate presso la borsa del Lussemburgo dove si possono trattare per tagli minimi di 200.000 Usd e 100.000 Euro con multipli aggiuntivi di 1.000. I titoli sono senior secured e andranno a rimborso per intero a scadenza naturale, salvo possibilità di richiamo anticipato secondo le clausole inserite nei rispettivi prospetti informativi.  Si tratta, si legge in una nota della società, della maggiore emissione high yield in Europa dal 2014. Al 30 giugno scorso, la struttura di debito di Wind Tre comprendeva bond per oltre 10 miliardi di euro complessivi (sia in euro sia in dollari), su varie scadenze tra il 2019 e il 2021; tra le altre poste più significative c’è un ‘term loan’ bancario da 690 milioni e prestiti dagli azionisti per 1,74 miliardi.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Obbligazioni Wind