Obbligazioni Unipol a tasso variabile2021per sfruttare la risalita dei tassi

Il bond assicurativo (XS0130717134) paga cedole trimestrali pari al 2,50% e può essere richiamato in anticipo. Negoziabile sul mercato per tagli da 1.000 euro

di , pubblicato il
Il bond assicurativo (XS0130717134) paga cedole trimestrali pari al 2,50% e può essere richiamato in anticipo. Negoziabile sul mercato per tagli da 1.000 euro

I bond a tasso variabile non suscitano più interesse col il costo del denaro a zero. Tuttavia è bene cominciare a prendere in considerazione l’eventualità che prima o poi dalla Fed comincia a rialzare i tassi di riferimento se la crescita dell’economia americana si confermerà robusta. Le altre banche centrali seguiranno, poi, a ruota a breve distanza con la Bce che normalmente si muove con 6-12 mesi di ritardo rispetto alla banca centrale USA.

In questo contesto non è un azzardo cominciare a considerare l’eventualità di sfruttare un cambiamento di rotta che già si può intuire dall’aumento dei rendimenti dei bond a reddito fisso e dai tassi interbancari.   Obbligazioni a tasso variabile Unipol 2021   Fra le obbligazioni italiane a tasso variabile di sicuro interesse, segnaliamo Unipol 2021 (XS0130717134). Si tratta di un bond assicurativo subordinato, emesso da UGF Assicurazioni nel marzo del 2010 per 300 milioni di euro. Quotato presso la borsa del Lussemburgo, è negoziabile anche sul mercato Hi-MTF per importi minimi di 1.000 euro e paga interessi su base trimestrale calcolati in base all’Euribor 3M maggiorato di uno spread del 2,50%. L’obbligazione viene scambiata al momento sotto la pari, intorno a 99% del valore nominale, e gode di una clausola “call” per la quale può essere richiamata dall’emittente a 100 prima della scadenza naturale. Il regime fiscale è al 26% e il rating di Unipol è BBB- per Standard & Poor’s, al pari del debito sovrano. [fumettoforumright]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,