Obbligazioni in reais: Société Générale 8,50% 2018 in negoziazione sul MOT

Disponibili sul MOT di Borsa Italiana obbligazioni in reais (XS1490842314) emessi da Société Générale. Cedola 8,50% per due anni con pagamento in euro

di , pubblicato il
Disponibili sul MOT di Borsa Italiana obbligazioni in reais (XS1490842314) emessi da Société Générale. Cedola 8,50% per due anni con pagamento in euro

Per gli amanti delle obbligazioni in reais brasiliani, sono disponibili da oggi nuovi titoli sul MOT. Il mercato obbligazionario telematico gestito da Borsa Italiana ospita infatti nuove obbligazioni denominate in valuta brasiliana emesse da Société Générale.

L’obbligazione in reais (ISIN XS1490842314è stata collocata da Société Générale presso la borsa del Lussemburgo il 17 novembre 2016 al prezzo di 100. Negoziabile per importi minimi di 5.000 reais (BRL), circa 1.360 euro, è disponibile da oggi anche sul circuito telematico di Borsa Italiana. Il bond bancario senior unsecured è stato collocato per 20 milioni di reais e corrisponde una cedola a tasso fisso del 8,50% che viene staccata il 17 novembre di ogni anno. Il rimborso avverrà in unica soluzione il 19 novembre 2018. Sia il pagamento delle cedole che il rimborso avverranno in euroIl rating assegnato dalle agenzie ai bond è A per Fitch e Standard & Poor’s e A2 per Moody’s.

Real brasiliano debole dopo vittoria di Trump negli USA

Come noto, il Brasile sta attraversando un periodo di crisi intensa. Nel 2015 il Paese è entrato in recessione con il Pil che ha perso quasi il 4% e il 2016 sembra essere un anno altrettanto difficile. I primi segnali di ripresa sono attesi per il 2017. Alla congiuntura economica avversa si affianca il problema della corruzione, con l’inchiesta ‘Lava Jato’ che riguarda i colossi brasiliani Petrobras e Odebrecht e, sul fronte istituzionale, l’impeachment nei confronti della ex-presidente Rousseff, che ha portato alla sua destituzione e alla nomina a presidente del suo vice, Temer. Non ultimo, la vittoria di Donald Trump alle presidenziali USA ha stravolto gli equilibri politico-economici fra Stati Uniti e Brasile, cosa che potrebbe rallentare la già timida ripresa del Paese. In ogni caso, il Brasile ha gli strumenti per tranquillizzare i mercati. Ne è convinto il presidente della Banca centrale brasiliana, Ilia Goldfajn, impegnato a spiegare come contenere le inattese turbolenze provocate dalla vittoria di Trump alle elezioni presidenziali statunitensi. Da mesi il numero uno dell’istituto rivendicava i risultati positivi per una economia, quella brasiliana, che dopo le corse a due cifre dello scorso decennio e le brusche frenate degli anni scorsi, si sta rimettendo in corsa: inflazione in calo dall’11 per cento al 7,5 per cento, con il 4,5 per cento nel mirino per il 2017.

Ma la vittoria di Trump ha cambiato le carte in tavola. In meno di 24 ore il real, la divisa brasiliana, si è deprezzata del 4,73 per cento rispetto al dollaro, registrando la caduta più violenta degli ultimi dieci anni. E i tentativi di rialzare la testa, nei giorni successivi, sono andati male. “È naturale che si producano alcune situazioni di volatilità nel mercato”, ha spiegato Goldfajn. “L’importante è che i mercati continuino a funzionare. Il compito della Banca centrale è fare in modo che il mercato funzioni correttamente”. La contromossa è quella di usare le riserve di dollari della banca per emettere swap: aumenta l’offerta del biglietto verde, se ne riduce il prezzo. Una misura che al momento sembra vincente. Sullo sfondo rimangono però altre preoccupazioni. Non solo perché l’ipotesi di una economia statunitense più isolata priverebbe il Brasile del suo secondo partner mondiale per volume di scambi, ma anche perché la voglia di Trump di rialzare i tassi di interesse in Usa potrebbe rubare investitori internazionali al paese amazzonico. Capitali attratti da guadagni più sicuri ora che le economie emergenti iniziano a mostrare qualche lato debole e il mercato negli Stati Uniti ha ripreso a correre.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami