Obbligazioni PRISMI 5% 2019 caratteristiche e dettagli

Le obbligazioni PRISMI hanno una durata di 18 mesi e corrispondono interessi a tasso fisso del 5% all'anno

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Le obbligazioni PRISMI hanno una durata di 18 mesi e corrispondono interessi a tasso fisso del 5% all'anno

Il Consiglio di Amministrazione della PRISMI, quotata sul mercato AIM Italia nonché leader in Italia nei servizi di Digital marketing e Search Engine Optimization (SEO; Posizionamento sui motori di ricerca), riunitosi in data 26 ottobre 2017, ha deliberato l’emissione, ai sensi dell’art 2410 e ss del Cod. Civ., anche in più tranches, di un prestito obbligazionario, di ammontare nominale complessivo massimo pari a Euro 1 milione della durata di 18 mesi, denominate “PRISMI 5% 2017 – 2019” ed i cui proventi saranno destinati principalmente al supporto del piano di crescita per linee esterne.

 

Bond PRIMSI 5% 2019, caratteristiche

 

Di seguito i principali termini e condizioni del prestito obbligazionario:

– importo massimo: nominali Euro 1.000.000,00
– taglio e lotto minimo di sottoscrizione: Euro 10.000,00
– data di emissione: 8 novembre 2017
– durata: fino al 8 maggio 2019, data in cui verrà rimborsato il 100% del valore nominale
– modalità di emissione: le obbligazioni saranno emesse in una o più tranches, nella forma di titoli al portatore in regime di dematerializzazione essendo immesse le stesse nel sistema di gestione accentrata presso Monte Titoli S.p.A. I Periodi di Offerta Aggiuntivi verranno debitamente comunicati dall’Emittente con 2 giorni di anticipo rispetto alla data di apertura.
– prezzo di emissione: pari al 100% del valore nominale di ciascun titolo obbligazionario
– tasso di interesse: tasso fisso lordo pari al 5% annuale con pagamento semestrale posticipato a partire dall’ 8 maggio 2017
– collocamento: le Obbligazioni saranno offerte in sottoscrizione a investitori professionali e non professionali
– termine sottoscrizioni: 31 dicembre 2018.

 

Non è prevista l’assegnazione di alcun rating all’emittente né alle obbligazioni. Non è prevista la concessione di alcuna garanzia in relazione alle obbligazioni. L’operazione rientra tra i casi di inapplicabilità della disciplina relativa all’offerta pubblica di scambio prevista dal D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 (“TUF”) e dall’articolo 37 del Regolamento Consob approvato con delibera n. 11971 del 14 maggio 1999 (il “Regolamento Emittenti”), in quanto sono rispettati i limiti previsti dall’articolo 34- ter, comma 1, del Regolamento Emittenti.

La versione definitiva del Regolamento del prestito obbligazionario sarà messa a disposizione del pubblico alla data della prima emissione sul sito internet della Società, sezione Investor Relations/Prestiti Obbligazionari. L’Organo Amministrativo ha altresì attribuito al Presidente ed Amministratore Delegato, Alessandro Reggiani, pieni poteri affinché ponga in essere tutte le azioni necessarie al buon esito dell’emissione.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.