Obbligazioni perpetue: Citigroup offre interessi al 6%

Fra i bond subordinati senza scadenza, quelli di Citigroup offrono rendimenti interessanti. E’ anche occasione per investire in dollari

di , pubblicato il
Fra i bond subordinati senza scadenza, quelli di Citigroup offrono rendimenti interessanti. E’ anche occasione per investire in dollari

Citigroup torna sul mercato dei bond. Il primario gruppo bancario internazionale ha lanciato recentemente un bond in dollari senza scadenza offrendo ai sottoscrittori un rendimento che sfiora il 6% all’anno. Il collocamento dell’obbligazione internazionale è stato curato da un pool di banche americane, fra cui Citigroup appunto, che hanno venduto titoli per 1.500 milioni di dollari a investitori istituzionali al prezzo di 99,98% per un rendimento lordo finale pari al 5,9%.   Obbligazioni perpetue Citigroup 5,875%   La nuova obbligazione in dollari (US172967JK88) si aggiunge alle altre numerosissime emissioni di Citigroup quotate sul mercato per un controvalore nominale, fra bond domestici e internazionali, di oltre 100 miliardi di dollari. Il bond subordinato, negoziabile per tagli minimi di 1.000 dollari Otc (over the counter), offre una cedola fissa del 5,875% pagabile su base semestrale il 27 marzo e 27 settembre fino al 2020. Dopo di che, se il bond non verrà richiamato dall’emittente (call redemption), maturerà interessi variabili indicizzati al libor trimestrale maggiorato del 4,059%. L’obbligazione è subordinata junior e ha rating non investment grade BB, quattro gradini sotto il rating senior di Citigroup(A-).     Citigroup, i ricavi 2014 ammontano a 77 miliardi   Citigroup è una banca di primo piano a livello mondiale con 200 milioni di conti e presenza in tutti i paesi del mondo. La banca USA ha realizzato lo scorso anno un giro d’affari di 77 miliardi di dollari e un utile netto di 7,3 miliardi. Citigroup aumenterà quindi il dividendo trimestrale a 0,05 dollari per azione da 0,01, segnando il primo incremento della cedola dal 2008, ed effettuerà operazioni di buyback fino a 7,8 miliardi di dollari. La banca statunitense è tra i 28 istituti di credito americani che hanno superato gli stress test condotti dalla Federal Reserve.

In un ipotetico scenario economico avverso, il Core Tier 1 di Citigroup si attesterebbe al 7,1%, ben al di sopra della soglia minima del 5% fissata dalla Fed, il Tier 1 al 4,4% rispetto al minimo del 4%.[fumettoforumright]

Argomenti: , , , , ,