Obbligazioni PDVSA: scambio titoli in scadenza 2017 con nuovi bond

I bond PDVSA 5,25% 2017 (XS0294364103) e PDVSA 8,50% 2017 (USP7807HAK16) saranno scambiati con nuovi titoli a scadenza 2020. Tutti i dettagli

di , pubblicato il
I bond PDVSA 5,25% 2017 (XS0294364103) e PDVSA 8,50% 2017 (USP7807HAK16) saranno scambiati con nuovi titoli a scadenza 2020. Tutti i dettagli

Come anticipato in precedenza, Petroleos de Venezuela (PDVSA) ha ufficializzato lo scambio di bond in scadenza nel 2017 con nuove obbligazioni di durata quadriennale. La compagnia petrolifera statale PDVSA ha quindi comunicato i dettagli dell’operazione che riguarderà in particolare due bond in scadenza il prossimo anno per un controvalore complessivo di 7,1 miliardi di dollari (Usd). L’operazione di swap è su base volontaria e interessa il bond PDVSA 5,25% aprile 2017 da 3 miliardi e il bond PDVSA 8,50% novembre 2017 da 4,1 miliardi di dollari.

Quest’ultimo prevede un rimborso per ammortamento il prossimo 2 novembre 2016 di 2,05 miliardi di dollari. Ragion per cui, l’offerta di scambio terminerà prima.

Offerta di scambio bond PDVSA 2017

Nel dettaglio, l’offerta di scambio prevede l’assegnazione per le obbligazioni esistenti PDVSA 5,25% 2017 (codice ISIN XS0294364103) e PDVSA 8,50% 2017 (codice ISIN USP7807HAK16) di nuovi bond senior secured della stessa compagnia, garantite al 50,1% dalla controllata Citgo Holding Inc, con scadenza 2020, cedola fissa annuale del 8,50% e rimborso ammortizzato. L’offerta di scambio durerà 30 giorni e terminerà il 29 ottobre 2016. Va detto, però, che gli obbligazionisti PDVSA che aderiranno entro il 29 settembre 2016 riceveranno un premio di 50 Usd ogni 1.000 Usd di obbligazioni portate in adesione. O meglio, riceveranno lo stesso controvalore nominale di titoli: 1.000 Usd di nuovi bond per 1.000 Usd di vecchi bond. Mentre, per i ritardatari lo scambio avverrà nella misura di 950 Usd di nuovi bond per 1.000 Usd di vecchi bond. L’operazione avrà successo se almeno il 50% delle obbligazioni esistenti sarà scambiato coi nuovi bond, ma sarà facoltà dell’emittente decidere, in ultima istanza, se accettare anche un ammontare inferiore.

Il bond PDVSA ottobre 2016 è escluso dallo swap

L’operazione di swap è stata lanciata con lo scopo di mitigare l’impatto dei rimborsi di titoli di debito PDVSA nel 2017 trovandosi il Venezuela in profonda crisi economica a causa del crollo del prezzo del petrolio. Difficile fare previsioni sulla percentuale di adesione dell’offerta, tuttavia – secondo gli analisti – è probabile che il 50% non venga raggiunto, ma che comunque PDVSA farà di tutto per posticipare i rimborsi, anche utilizzando soldi dei fondi pensione che eccezionalmente vengono impiegati per riacquistare titoli sotto la pari in prossimità di scadenza.

Come avvenuto in passato sui bond Venezuela e come sta accadendo con il bond 5,125% 2016 che andrà a rimborso a fine ottobre (escluso dall’operazione di swap).

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami