Obbligazioni Ineos rendono il 7% per quattro anni

I bond del terzo gruppo petrolchimico mondiale accusano il calo del prezzo del petrolio. Occasione di acquisto?

di , pubblicato il
I bond del terzo gruppo petrolchimico mondiale accusano il calo del prezzo del petrolio. Occasione di acquisto?

Ineos torna ad attirare l’attenzione degli investitori high yield. Fra i bond corporate speculativi, segnaliamo le obbligazioni del colosso petrolchimico mondiale Ineos, con sede in Svizera, che recentemente ha accusato anch’esso le turbolenze dei mercati e il crollo del prezzo del petrolio. Le obbligazioni emesse dal terzo gruppo chimico al mondo con un giro d’affari di oltre 54 miliardi di dollari offrono rendimenti interessanti se paragonati solo a pochi mesi fa anticipando quello il mercato prevede da qui a breve, ossia un rallentamento della domanda mondiale di prodotti chimici e derivati dalla raffinazione e lavorazione di idrocarburi. Secondo gli esperti, infatti, nonostante il secondo trimestre 2015 abbia fatto registrare un Ebitda di 610 milioni (447 lo scorso anno) e un utile netto di 503 milioni, le previsioni per la seconda parte dell’anno sono state riviste in ribasso.   Bond Ineos in euro rendono più del 7%   Fra i bond in euro quotati alla borsa del Lussemburgo, segnaliamo in particolare quello da 600 milioni emesso da Ineos Group Holding S.A. nel 2014 (XS0982710740 ) che offre un coupon a tasso fisso del 5,75% e scade nel febbraio 2019. L’obbligazione senior unsecured, negoziabile per tagli minimi da 100.000 euro, è tornata lo scorso mese di agosto sotto il suo prezzo di collocamento (100) e, al momento, a quota 96, rende circa il 7,55% a scadenza. Il bond paga la cedola su base semestrale il 15 febbraio e 15 agosto di ogni anno e può essere richiamato anticipatamente in tutto o in parte a partire dal 15 febbraio 2016 al prezzo di 102,875. Rating B- per Standard & Poor’s. Meno generoso è invece il rendimento offerto dalle obbligazioni Ineos Finance PLC emesse quest’anno per 770 milioni di euro (XS1117296209 ) che pagano un coupon a tasso fisso del 4% fino al 2023.

Anche in questo caso, le obbligazioni sono scese sotto il prezzo di collocamento (100) e scambiano al momento intorno a 90 per un rendimento vicino al 6% a scadenza. Il bond, pur essendo più lungo rispetto a quello emesso dalla holding, offre garanzie maggiori poiché gode di un grado di subordinazione diverso, è garantito direttamente (senior secured) dai beni della società. Anche questo è callable con prima data utile per il richiamo anticipato il 1 maggio 2018 al prezzo di 102. Rating BB- per standard & Poor’s

Argomenti: , ,