Obbligazioni high yield, in aumento il rischio default

Secondo uno studio di UBS, le obbligazioni ad alto rendimento USA sono più rischiose di quelle europee

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Secondo uno studio di UBS, le obbligazioni ad alto rendimento USA sono più rischiose di quelle europee

I mercati sono troppo volatili e anche i bond high yield diventano più rischiosi. Almeno negli USA dove il ricorso da parte delle società ai junk bond ha toccato nel 2014 un record storico. Mark Haefele, Global Cio di Ubs Wealth Management, in un orizzonte d’investimento tattico a sei mesi, intende chiudere la posizione di sovrappeso nelle obbligazioni high yield statunitensi. “Il comparto appare oggi meno appetibile poiche’ i livelli della leva sono in aumento, i coefficienti di copertura degli interessi sono in calo e l’esposizione ai bassi prezzi del petrolio potrebbe ancora far salire i tassi d’insolvenza nei prossimi 12 mesi”. In sostanza i titoli high yield statunitensi hanno perso attrattiva, mentre quelli dell’Eurozona beneficiano del programma di acquisti di obbligazioni della Bce e della mancata esposizione ai prezzi depressi dell’energia.   Bond high yield meno pericolosi in Europa   L’Europa si trova in una fase meno avanzata del ciclo del credito ad alto rendimento e i rating sono piu’ alti rispetto a quelli degli Stati Uniti. L’esperto resta quindi positivo nei confronti del comparto high yield dell’Eurozona e conferma il sovrappeso nei mercati azionari del Vecchio Continente e del Giappone, dove la politica monetaria resta altamente espansiva. “Durante le recenti turbolenze sui mercati”, fa poi notare l’esperto, “il nostro sottopeso di lunga data nei mercati emergenti si e’ dimostrato proficuo. Questa posizione dovrebbe continuare a dare buoni risultati, alla luce dei bassi prezzi delle materie prime, dei deludenti utili aziendali e della debole crescita del Pil. Le obbligazioni high grade restano la nostra maggiore sottoponderazione tattica, poiche’ i loro bassi rendimenti offrono una scarsa protezione dalle perdite di capitale a fronte dell’innalzamento del tasso sui Fed Fund”.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Mercati Emergenti, Obbligazioni High Yield

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.