Bond Eni 2022 e 2028, da oggi anche su ExtraMOT ed EuroTLX

I bond Eni (XS1412593185, XS1412711217) sono negoziabili per lotti minimi di 1000.000 euro. Stabili i rendimenti

di Mirco Galbusera, pubblicato il
I bond Eni (XS1412593185, XS1412711217) sono negoziabili per lotti minimi di 1000.000 euro. Stabili i rendimenti

I nuovi bond Eni, lanciati la scorsa settimana sulla borsa del Lussemburgo sono da oggi negoziabili anche sui mercati regolamentati EuroTLX ed ExtraMOT. Si tratta di due prestiti obbligazionari senior unsecured per complessivi 1,5 miliardi di euro. La tranche più breve del bond Eni, collocata presso investitori istituzionali, è dell’importo di 700 milioni, quella più lunga da 800 milioni di euro. I titoli Eni maggio 2022 sono stati collocati al reoffer di 99,644 e staccano una cedola di 0,75%, corrispondente a un rendimento a scadenza pari a 0,811% (codice ISIN XS1412593185). La tranche Eni maggio 2028 è stata assegnata a un prezzo reoffer di 98,732 e paga un coupon di 1,625%, pari a un rendimento a scadenza di 1,743% (codice ISIN XS1412711217). Lo spread è stato di 105 punti base sulla curva swap dopo un prima guidance in area 120, poi rivista tra 105 e 110. Il collocamento è stato gestito da Banca Imi, Barclays, Credit Agricole Cib, JP Morgan, Mediobanca e UniCredit presso investitori istituzionali e le obbligazioni sono negoziabili per importi minimi di 100.000 euro con multipli aggiuntivi di 1.000 sulla borsa del Lussemburgo, mentre sui mercati EuroTLX ed ExtraMOT sono di 100.000 euro e multipli analoghi. Il bond Eni 2022 è acquistabile al momento intorno a 100, mentre il bond Eni 2028 prezza intorno a 98,50. Eni ha rating ‘Baa1’ per Moody’s e ‘BBB+’ per S&P.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Obbligazioni ENI