Obbligazioni Enel in franchi svizzeri, al riparo dal rischio Euro

Un bond per mettersi al riparo dal rischio indebolimento dell'Euro rispetto al franco svizzero

di , pubblicato il
Un bond per mettersi al riparo dal rischio indebolimento dell'Euro rispetto al franco svizzero

Enel è nuovamente sul mercato obbligazionario. La società infatti ha dato mandato a Credit Suisse e a Ubs per l’emissione di un bond Enel in franchi svizzeri. La durata del prestito obbligazionario Enel è di 6 anni, con scadenza 2018. L’obiettivo della società è di riuscire a raccogliere attraverso questa emissioni almeno 150 mln di franchi.  Enel vanta come rating ‘Bbb+’ da Fitch (con outlook ‘negativo’), ‘Baa1’ da Moody’s (‘stabile’) e ‘Bbb+’ da S&P (‘stabile’), 

Secondo le prime previsioni il rendimento dovrebbe aggirarsi attorno al 2,875%, pari a un premio di circa 230 punti base sul midswap svizzero. Secondo alcuni analisti il nuovo bond Enel è l’ideale per mettersi al riparo dall’eventuale ulteriore indebolimento dell’ero rispetto al franco svizzero. 

Argomenti: ,