Obbligazioni da carta, Portucel 5,375% 2020

Fra i titoli obbligazionari in euro più promettenti, brilla il recente collocamento da 350 milioni del quinto produttore cartario europeo. Indicatori finanziari impeccabili e debito molto basso i punti di forza della multinazionale portoghese

di , pubblicato il
Fra i titoli obbligazionari in euro più promettenti, brilla il recente collocamento da 350 milioni del quinto produttore cartario europeo. Indicatori finanziari impeccabili e debito molto basso i punti di forza della multinazionale portoghese

La carta stampata è sulla via del tramonto e l’industria cartaria è in sofferenza. Le società nordiche, leaders indiscusse di questo settore, faticano a far quadrare i conti, complice anche la crisi europea e gli alti costi di produzione e lavorazione della carta, ma paradossalmente ci sono aziende nel Sud Europa che vanno bene. Una di queste è la portoghese Portucel Soporcel che ha appena collocato con successo obbligazioni in euro da 350 milioni mettendosi in mostra in un mercato che, in questo momento, guarda con molta diffidenza il Portogallo.

 

Portucel Soportel, quinto produttore cartario europeo e primo per qualità

Nata dalla fusione fra Portucel e Soporcel, il gruppo portoghese, quotato alla borsa di Lisbona e vicino ai suoi massimi storici (vedi grafico), è uno dei più forti brands al mondo. Si tratta di una multinazionale capillarmente delocalizzata che esporta ogni anno 1,6 milioni di tonnellate di carta ad uso ufficio di qualità in 113 paesi al mondo sotto il marchio Navigator, Inacopia, Discovery, MultiOffice, Inaset brands, etc. la produzione di carta costituisce quasi l’80% della produzione totale di Portucel, mentre il resto è costituito da paste di legno ed energia elettrica, commercializzati all’ingrosso. Il gruppo gestisce anche 120mila ettari di boschi e foreste che rigenera automaticamente e grazie alle quali produce ogni anno circa 1,4 milioni di pasta di legno, stucchi e derivati dalla cellulosa, oltre a energia prodotta dalla biomassa. Il 95% della produzione di Portucel Soportel totale finisce all’estero e solo il 5% rimane in Portogallo. Nonostante la crisi finanziaria che ha travolto le aziende del settore in Europa e in particolare la penisola iberica, Portucel Soportel si è mossa in controtendenza rispetto al mercato in generale: il totale dei ricavi su base annua è passato da 1,14 miliardi del 2007 a 1,49 miliardi del 2012 con una crescita costante nel tempo.

Incremento di volumi e fatturato invidiabili che ha portato Portucel Soportel a diventare il quinto maggiore produttore cartario europeo e il primo per qualità di carta per stampanti. Fra le varie voci di bilancio, merita sicuramente attenzione l’utile netto che si attesta poso sotto i 200 milioni di euro, mentre l’indebitamento netto è sceso a 390 milioni (dati al 30 settembre 2012), di poco superiore all’ebitda. La società dispone anche di assets fra impianti produttivi, macchinari, magazzini e boschi di proprietà e in concessione per 2,8 miliardi di euro.

 

Obbligazioni Portucel 5.375% 2020, caratteristiche e dettagli bond di carta

Benché non ci fosse bisogno di condizioni favorevoli del mercato per trovare finanziatori, Portucel è riuscita senza la minima difficoltà a raccogliere 350 milioni di euro fra investitori istituzionali e professionali nel giro di poche ore dall’apertura del book. La domanda del nuovo bond senior Portucel a 7 anni (PTPTIHOT0014) ha raccolto domande pari a quasi 1,5 miliardi di euro al punto che l’emittente ha deciso di alzare l’offerta di 100 milioni dagli iniziali 250 milioni richiesti per soddisfare tutti. Collocato alla pari e negoziabile per importi minimi di 100.000 euro più multipli aggiuntivi di 1.000, paga una cedola su base semestrale del 5,375% il 15 Maggio e il 15 Novembre di ogni anno. Scopo dell’emissione – spiega un comunicato diramato da Portucel – è quello di rifinanziare una parte del debito bancario su un loan da 200 milioni di euro in scadenza e di pagare dividendi ai soci per 115 milioni di euro questo mese. (Per tutte la caratteristiche del bond Portucel scadenza 15 novembre 2020 si legga: PORTUCEL 2020 5.375% PTPTIHOT0014)

 

Rating Portucel: la valutazione degli analisti

Il rating assegnato dalle agenzie è BB per S&P e Ba3 per Moodys con outlook stabile, ma, stando ai dati di bilancio – non rende certo il giusto merito. Alcuni analisti osservano che se Portucel fosse stata americana avrebbe ottenuto una classificazione migliore, in area investment grade, ma trattandosi di azienda portoghese, le agenzie di rating si sono ben guardate dal rilasciare giudizi generosi.

Secondo Moody’s, alla solidità del profilo di business, la struttura del capitale, il basso livello di debito e la capacità di generare un forte flusso di cassa, si contrappongono le esigenze degli azionisti. Portucel Soporcel è posseduta per l’81% dalla holding Semapa che si è altamente indebitata in passato (attualmente circa 900 milioni di euro) per comprare il gruppo cartario portoghese e per rientrare dall’investimento deve adesso spremere la società sottraendole importanti risorse. Classica operazione di Levreged buyout (LBO) che viene finanziariamente utilizzata per l’acquisizione di una società mediante lo sfruttamento della capacità di indebitamento della società stessa e che ne penalizza il profilo di rating.

Argomenti: , ,