Obbligazioni CAAR, un minibond di successo

Grazie al piccolo finanziamento, la PMI torinese ha trovato i mezzi per crescere e assumere personale. Cedola del 6.50% e rimborso ammortizzato fino al 2018

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Grazie al piccolo finanziamento, la PMI torinese ha trovato i mezzi per crescere e assumere personale. Cedola del 6.50% e rimborso ammortizzato fino al 2018

CAAR (Consulting Automotive Aerospace Railway), prima PMI Italiana ad emettere un minibond, ha chiuso il 2013 in forte crescita. L’emissione obbligazionaria, utilizzata al momento solo parzialmente, ha già prodotto contabilmente i primi effetti positivi, confermando il 2013 come un anno proficuo per CAAR, con ricavi che hanno registrato un incremento superiore al 10%. Il risultato positivo dell’emissione del minibond da 3 milioni di euro lo scorso anno ha permesso alla società di iniziare a finanziare un importante piano di crescita e sviluppo, con conseguenti ricadute positive sul territorio, riscontrabili anche a livello occupazionale. I dati salienti di bilancio evidenziano un l’ebitda margin passato dal 7,4% del 2012 al 10,6% del 2013 e un rapporto tra debito finanziario netto ed ebitda che si mantiene di poco superiore a 3 volte.

 

Obbligazioni CAAR s.p.a. 6,50% 2018

 

railway

Emesse lo scorso anno a favore di investitori qualificati, le obbligazioni senior CAAR 6,60% 2018 (Isin IT0004923816) offrono una cedola lorda fissa annuale del 6,50% che viene staccata il 1 luglio di ogni anno. Negoziabile per tagli minimi di 50.000 euro sul mercato Extra Mot Progestito da Borsa Italiana, il rimborso del bond è previsto nella misura del 20% all’anno, a partire dal 1 luglio 2015, con rimborso finale del restante 40% il 1 luglio 2018. Il titolo è poco liquido e scambiato, pertanto non sempre è negoziabile. Alla luce dei risultati preliminari dell’esercizio 2013, l’investimento sembra promettente, anche considerando che il piano di rimborso è ammortizzato e quindi più gestibile da parte di CAAR che non si ritroverà a dover rifinanziare tutto di un colpo il debito nel 2018. A distanza di un anno dal finanziamento, la società si è concentrata su un’importante crescita organica realizzata in un contesto internazionale, portando l’azienda a posizionarsi in mercati ritenuti strategici come il Brasile e la Germania, nonché in Serbia per il contenimento dei costi produttivi. Sono stati costituiti o sono in via di realizzazione veicoli ad hoc, come Caar do Brasil, Caar Deutschland e Caar Serbia. Prosegue – recita una nota – anche il processo di crescita in Italia, come dimostra l’avvio di due nuove iniziative imprenditoriali con attività complementari al core business aziendale: Caar MD Automation e MD Caar Simulation. Infine anche il processo di crescita per linee esterne continua a rappresentare un pilastro della strategia di sviluppo. La fase di pre-screening dei dossier ritenuti interessanti ha prodotto una cerchia ristretta di operazioni da concludere, verosimilmente, nei prossimi mesi.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Obbligazioni High Yield, Obbligazioni societarie, Ratings