Obbligazioni Apple: nuovo bond da 5 miliardi

Il colosso americano che produce e commercializza iPhone sta per prezzare un nuovo bond in dollari. La size sarà da 5 miliardi

di , pubblicato il
Il colosso americano che produce e commercializza iPhone sta per prezzare un nuovo bond in dollari. La size sarà da 5 miliardi

Apple lancia nuovi bond sul mercato. Il colosso informatico americano, già protagonista di due emissioni record nel 2013 e nel 2014, ha sollecitato gli investitori istituzionali e non per una emissione in diverse tranches di obbligazioni in dollari. La transazione di oggi dovrebbe avere dimensioni minori, circa 5 miliardi di dollari, dopo i 17 miliardi del 2013 e il 12 miliardi dello scorso anno. Secondo un investitore, Apple cerca di trarre beneficio dai bassi tassi di interesse e di poco superiori a quelli dei titoli di stato Usa. Il rendimento dei Treasury a dieci anni è all’1,66%.   Nuove obbligazioni Apple per cinque miliardi di dollari   [fumettoforumright]Apple ha depositato nei giorni scorsi un prospetto informativo per il collocamento di un prestito obbligazionario in cinque tranche. La multinazionale di Cupertino, intenzionata a sfruttare il successo degli ultimi collocamenti di titoli di debito, dovrebbe collocare bond con scadenze tra i cinque e i trent’anni a tasso sia fisso che variabile. L’operazione di collocamento, gestita in primis da Deutsche Bank Securities e da Goldman Sachs, prevede che i proventi vengano destinati per sostenere l’attuale piano di buy-back e la distribuzione di dividendi. Secondo un investitore l’ammontare del prestito obbligazionario dovrebbe essere di circa cinque miliardi di dollari, una cifra di molto inferiore alle maggiori emissioni concluse dalla società di Cupertimo ma superiore all’ultimo collocamento. Lo scorso novembre Apple ha emesso i suoi primi bond in valuta estera collocando prestiti a otto e 12 anni per un valore di 2,8 miliardi di euro. L’offerta dello scorso autunno rientra nel programma di emissioni di titoli di debito varato l’anno scorso per diversificare i mercati di riferimento della multinazionale. Le emissioni precedenti sono state di gran lunga superiori e caratterizzate da rendimenti relativamente scarni per gli investitori. Lo scorso aprile Apple ha infatti collocato 12 miliardi di bond, mentre il record assoluto e’ stato registrato nel 2013 con il collocamento di un prestito da ben 17 miliardi.   Rendimento atteso 0,95% al di sopra del Treasury    Apple sta offrendo un rendimento relativamente alto sul collocamento bond da 5 miliardi di dollari, almeno rispetto al debito in circolazione della multinazionale di Cupertino. Apple sta offrendo prestiti obbligazionari a dieci anni, con un rendimento di 0,95 punti percentuali al di sopra dei Treasury. La società californiana potrebbe comunque ridurre il costo di finanziamento in giornata, a seconda della domanda da parte degli investitori   Le emissioni precedenti: Obbligazioni Apple 2013 Obbligazioni Apple 2014  

.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,