Obbligazioni a basso rischio: Airbus 2029 rende 2,20%

Il consorzio aerospaziale europeo è in forte crescita. Il bond a tasso fisso offre una cedola 2,125% per quindici anni sulla borsa del Lussemburgo

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Il consorzio aerospaziale europeo è in forte crescita. Il bond a tasso fisso offre una cedola 2,125% per quindici anni sulla borsa del Lussemburgo

Airbus colloca bond da 500 milioni di euro a 15 anni attraverso la controllata Airbus Group Finance. L’emittente non è una presenza frequente e ha collocato il titolo in un momento ancora debole per i mercati finanziari. Nonostante ciò, il bond che ha un rating “investment grade” (A2 per Moody’s e A per Standard & Poor’s e Fitch), l’unica area che in questa fase di turbolenza finanziaria non fatica a raccogliere sottoscrizioni, è stato prezzato con uno spread di 70 punti base sul tasso midswap di riferimento. Il rendimento finale offerto del 2,194%.   Obbligazioni Airbus tasso fisso 2,125% 2029   [fumettoforumright]Le nuove obbligazioni Airbus Group Finance BV sono state collocate da un pool di banche internazionali guidate da Barclay, Santander e Unicredit al prezzo di 99,126. La cedola è stata fissata al 2,125% con cadenza annuale il 29 ottobre di ogni anno. Il bond (XS1128224703), che sarà presto quotato presso la borsa del Lussemburgo, è negoziabile per importi minimi di 100.000 euro con multipli aggiuntivi di 1.000. Sul mercato secondario non regolamentato OTC i primi scambi segnano un rendimento del 2,20% con prezzo indicativo intorno a 99. Lo scorso mese di marzo, l’agenzia internazionale Moody’s ha confermato il rating di Airbus con out look stabile dopo la pubblicazione dei conti del gruppo relativi all’esercizio 2013. Airbus ha infatti chiuso l’anno con un giro d’affari pari a 59,2 miliardi di euro (+5,3%) e utili per 1,46 miliardi (+21%). Anche le voci relative ai primi trimestre dell’anno hanno confermato il trend positivo di Airbus con un incremento degli ordinativi che ha superato per la prima volta quota 200 miliardi.   Airbus è in costante crescita: ordini di aerei per più di 200 miliardi   Il gruppo aeronautico europeo continua infatti a macinare ordini. L’ultimo della lista arriva dall’India dove il vettore indiano low-cost IndiGo ha siglato un accordo per la fornitura di 250 aerei a corridoio singolo A320neo, in quello che potenzialmente è il maggiore contratto di sempre per il colosso aerospaziale europeo. A prezzo di listino, infatti, il valore della fornitura è di 25,7 miliardi di dollari. In questo scenario, va osservato che il mercato aeronautico continua a muoversi in senso anticiclico in un contesto di rallentamento economico globale.  Secondo le ultime previsioni del global market forcast di Airbus, entro il 2020 il mercato assorbirà oltre 31mila nuovi aeromobili per un valore complessivo stimato in 4,6 miliardi di dollari. Contestualmente, almeno 14mila vecchi aerei meno efficienti in termini di consumo di carburanti saranno ritirati e smantellati. Nel mercato degli aeromobili, Airbus prevede un trend continuo verso l’adozione di modelli più grandi, con aerei che percorrono rotte a lungo raggio. Di conseguenza si prevede per i prossimi 20 anni un fabbisogno di circa 9.300 aeromobili widebody per il trasporto passeggeri e merci, apri a 2,5 miliardi di dollari. Più della metà degli ordini provengono dall’Asia e dall’Estremo Oriente, mentre il resto da Europa (15%) e USA (9%).

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Obbligazioni societarie, Ratings

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.