Nuovi bond per Mediobanca e Intesa San Paolo

Due nuove obbligazioni bancarie in arrivo a Piazza Affari. Rendimenti in deciso calo dopo il taglio del costo del denaro della BCE

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Due nuove obbligazioni bancarie in arrivo a Piazza Affari. Rendimenti in deciso calo dopo il taglio del costo del denaro della BCE

Mediobanca e Intesa San Paolo tornano sul mercato dei capitali. Il buon momento dei mercati obbligazionari e la discesa dello spread hanno aperto nuove finestre per l’emissione di obbligazioni benchmark da parte degli istituti di credito italiani, alla vigilia degli stress test bancari europei.   Intesa Sanpaolo – riferisce Radiocor – ha collocato sul mercato del debito un bond senior a 7 anni per 1 miliardo di euro. L’emissione aveva carattere benchmark, dunque con un obiettivo di raccolta di almeno 500 milioni di euro, ma a fronte della solidità della domanda che ha raggiunto quota 3,4 miliardi, l’emittente ha deciso di aumentare la raccolta appunto a 1 miliardo. Secondo quanto risulta a Radiocor, il rendimento è stato fissato a 98 punti base sopra il midswap contro una indicazione iniziale di 105-110 punti base sopra il midswap. L’asta è stata gestita in qualità di joint book runner da Banca Imi, Hsbc, Ubs, Natixis e Bofa. L’ultima emissione di Intesa Sanpaolo risaliva al 10 aprile di quest’anno quando la banca ha piazzato un bond senior a 5 anni a tasso variabile non garantito da un miliardo di euro a reoffer 99,756. La cedola trimestrale è risultata pari al tasso Euribor a 3 mesi +105 punti base per anno con un rendimento a scadenza pari a 110 punti base sul tasso Euribor a tre mesi per anno. Inizialmente era stato indicato in area 120 punti base.   Mediobanca prepara il lancio di un covered bond   [fumettoforumright]Sempre in tema di obbligazioni bancarie, anche Mediobanca sta lavorando al lancio di un covered bond con scadenza 5 anni. Lo riferisce il servizio Ifr di Thomson Reuters, aggiungendo che le manifestazioni di interesse ammontano ora a oltre 1 miliardo di euro. La guidance di rendimento è stata fissata in area 53 punti base sopra il tasso midswap. Il mandato per la gestione dell’operazione è stato affidato a Commerzbank, Natixis, Societe Generale e alla stessa Mediobanca. L’istituto di Piazzetta Cuccia starebbe, però, studiando anche una nuova emissione retail per permettere, non solo agli investitori istituzionali, ma anche ai piccoli risparmiatori di poter investire in obbligazioni bancarie della nota banca d’affari milanese.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Obbligazioni bancarie, Intesa Sanpaolo, Mediobanca, Obbligazioni societarie

I commenti sono chiusi.