MPG Manifattura Plastica colloca due minibond al 2024

I minibond MPG (IT0005283517, IT0005283392) sono negoziabili sul ExtraMot Pro di Borsa Italiana. Tutti i dettagli

di Mirco Galbusera, pubblicato il
I minibond MPG (IT0005283517, IT0005283392) sono negoziabili sul ExtraMot Pro di Borsa Italiana. Tutti i dettagli

MPG Manifattura Plastica torna sul mercato dei minibond. A distanza di tre anni, la piccola azienda di Varese, specializzata nella produzione di imballaggi in plastica termoformata o iniettata per uso alimentare, ha collocato con successo un minibond da 2,4 milioni di euro suddiviso in due tranches. Le obbligazioni sono quindi state quotate lo scorso 29 settembre sulla piattaforma ExtraMot Pro gestita da Borsa Italiana.

 

Minibond MPG Manifattura Plastica 2024

 

Le MPG sono state emesse per un ammontare di 2,4 milioni di euro suddivise in due tranches. La prima con tasso cedolare 4% e scadenza 2024 è da 1,8 milioni di euro (Isin IT0005283517), mentre la seconda, sempre con scadenza settembre 2023 ma tasso cedolare 3,6%, è da 600 mila euro (Isin IT0005283392). La differenza di rendimento è dovuta alle garanzie che stanno alla base dei singoli prestiti obbligazionari: il prestito più piccolo gode infatti della garanzia prestata dal Fei “InnovFin Sme Guarantee Facility”. Entrambi i bond sono senior, sono negoziabili per importi di 100.000 euro e multipli analoghi, prevedono il rimborso in forma ammortizzata e solo callable. La periodicità del pagamento degli interessi è su base semestrale. I titoli sono stati sottoscritti interamente da investitori istituzionali.

 

Rifinanziamento minibond MPG tasso variabile 2019

I proventi dell’emissione dei minibond MPG saranno utilizzati per finalità di crescita e sviluppo, per l’acquisto, nel triennio 2017-2109, di nuovi macchinari (presse ad iniezione; linee di termoformatura e di estrusione, robotica IML) e stampi con l’obiettivo di incrementare la capacità produttiva e renderla inoltre più efficiente, in un’ottica di conseguente riduzione dei costi della produzione e di miglioramneto della marginalità. Il conseguimento di detti obbiettivi di efficienza e contenimento dei costi produttivi e quindi di maggiore competitività è inoltre strumentale alla commercializzazione dei prodotti dell’emittente su nuovi mercati internazionali, nell’ottica di diversificare ulteriormente l’esposizione geografica dei ricavi. Una quota del ricavato dell’offerta potrà essere, inoltre, destinato a finalità di gestione operativa generale dell’emittente, ivi incluso eventualmente il rifinanziamento del debito esistente, compreso il minibond 20 19e e la diversificazione delle fonti di finanziamento rispetto al tradizionale canale bancario.

Quasi 40 anni di storia per MPG Manifattura Plastica

 

Fondata nel 1976, MPG Manifattura Plastica è una azienda specializzata nella produzione di imballaggi in plastica termoformata o iniettata per uso alimentare. Nel corso del 1977 è stata la prima società in Italia a presentarsi sul mercato con contenitori termoformati in PP e, grazie ai continui investimenti nella ricerca e nella tecnologia, ha potuto rafforzare la sua posizione. La struttura è dimensionata ed organizzata per poter fornire le più importanti società del settore alimentare, mentre la sua grande capacità produttiva e l’automazione nella produzione dei contenitori e nella loro personalizzazione permettono di gestire ordinativi con consegne programmate e ripartite nel tempo. L’insediamento produttivo occupa una superficie coperta di 18.000 mq e dispone di un magazzino la cui capacità è di oltre 6.000 bancali. La linee guida su cui si basa la filosofia di MPG Manifattura Plastica è quella di considerarsi non un semplice produttore di imballaggi in plastica rigida, bensì di essere partner dei clienti e quindi di ritenere la fornitura dei propri prodotti solo una parte del servizio richiesto dalla clientela. Fra i clienti più rinomati spiccano Motta (Coppa del Nonno, La Cremeria), Algida (Carte d’Or) e Plasmon.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Minibond