Molti green bond non erano poi tanto verdi (e sono stati bocciati)

Forte crescita dei green bond bloccati perchè non a norma: il fenomeno è diffuso soprattutto in Asia

di Enzo Lecci, pubblicato il
Forte crescita dei green bond bloccati perchè non a norma: il fenomeno è diffuso soprattutto in Asia

I green bond stanno vivendo, oramai da tempo, una stagione decisamente propizia. La corsa alle obbligazioni verdi è diventata una delle caratteristiche più importanti del mondo obbligazionario negli ultimi anni. Come spesso avviane quando c’è una tendenza e in tanti si lanciano a capofitto, non sono mancate le emissioni bloccate poichè non in linea con i requisiti. Insomma non sono mancati i casi di green bond che non erano poi così tanto verdi. Ad affrontare l’argomento è stato il Wall Street Journal che ha snocciolato un pò di dati. Secondo il quotidiano sarebbero ben 24,5 i miliardi di dollari di green bond che sono stati respinti nel 2018 dall’autorità di settore, la Climate Bonds Initiative. La bocciatura è arrivata per mancanza di dettagli su come contribuire a centrare gli obiettivi dell’accordo sul clima di Parigi. L’impressionante molte di obbligazioni verdi respinte si spiega in considerazione di quello che è l’ammontare totale dei bond verdi autorizzati che sono in circolazione. Secondo il WSJ, infatti, emissioni di green bond sono salite a 161 miliardi di dollari dai 10 miliardi del 2013.

Ma da dove provengono la maggior parte dei green bond che sono stati bocciati dalla Climate Bonds Initiative? Secondo il WSJ dall’Asia. Il fenomeno è talmente radicato in Asia che la stampa, per definire il fenomeno dei green bond bocciati, ha coniato il termine di brown bond ossia prestiti obbligazionari che non rispettano l’ambiente. Il ricorso all’emissione di bond che di green non hanno nulla nasconde in realtà un fine poco nobile. L’obiettivo degli emittenti è quello di mascherare le obbligazioni e accedere così ai benefici previsti per i green bond.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Green Bond