Micoperi prepara minibond da 25 milioni di euro

Banca Popolare di Vicenza svolgerà il ruolo di arranger del collocamento delle obbligazioni Micoperi. Prevista la quotazione su Extra Mot Pro

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Banca Popolare di Vicenza svolgerà il ruolo di arranger del collocamento delle obbligazioni Micoperi. Prevista la quotazione su Extra Mot Pro

Micoperi, società leader nel settore dei servizi dell’industria petrolifera in ambito off shore in Italia e all’estero, ha affidato a Banca Popolare di Vicenza il mandato per la strutturazione di un prestito obbligazionario per un ammontare nominale minimo di 25 milioni di euro ad un tasso fisso del 5,75%. L’offerta del prestito, si legge in una nota, si rivolge agli investitori professionali e avrà una durata di 5 anni, con scadenza nel 2020. Il capitale sarà rimborsato in un’unica soluzione alla scadenza e gli interessi maturati saranno corrisposti su base trimestrale.   BPVI collocherà il minibond presso investitori istituzionali   Banca Popolare di Vicenza svolgerà il ruolo di arranger e lead manager, lo studio Orrick, Herrington & Sutcliffe agirà in qualità di advisor legale nella strutturazione e nel collocamento del prestito. Micoperi ha recentemente ottenuto da Cerved un rating investment grade A2.2, che la posiziona ai massimi livelli della scala di rating. Micoperi, che è nota in tutto il mondo anche per l’operazione di rimozione del relitto della Costa Concordia naufragato all’Isola del Giglio, stima di chiudere il 2014 con un fatturato pari a circa 344 milioni di Euro ed un margine operativo lordo (IAS adjusted) di circa 54 milioni di Euro. Il piano industriale per il prossimo quadriennio prevede il consolidamento dei risultati ottenuti ed un’ulteriore espansione dell’attività al di fuori del bacino del Mediterraneo, puntando nel 2018 a un target di oltre 400 milioni di Euro di fatturato e marginalità in ulteriore crescita. Micoperi farà domanda di ammissione alla quotazione dello strumento obbligazionario presso il segmento ExtraMot Pro di Borsa Italiana.   Micoperi, piano industriale 2015-2016   I proventi derivanti dal collocamento del bond Micoperi serviranno per la realizzazione del nuovo piano industriale appena approvato. In sintesi, queste le linee guida del piano: – I ricavi sono stati stimati in base alle commesse già acquisite od in fase di acquisizione e per gli anni 2017-2018 fondati sulle previsioni della Direzione Aziendale; – Gli ammortamenti sono stati calcolati sulla base delle relative percentuali applicabili ai fini fiscali per i mezzi di analoga tipologia; – I costi sono stati stimati per competenza e con una logica specifica per ogni tipologia; – Nel 2015 si prevede un investimento di 30 milioni di euro per il ripristino di un mezzo navale da destinare alle attività in West Africa; – Sempre nel corso del 2015 si prevede l’acquisto per circa 70 milioni di euro di un nuovo potente mezzo navale capace di operare in aree oceaniche supportato via satellite con costi di gestione estremamente contenuti; – Nel 2016 si realizzerà un investimento di circa 30 milioni di euro per il revamping del Seminole, detenuto in leasing – Ancora nel 2016 è da sottolineare l’impatto straordinario della plusvalenza di circa 22 milioni di euro derivante dalla prevista dismissione del mezzo navale REMAS a seguito della preventiva acquisizione in via definitiva tramite riscatto anticipato del relativo leasing. – Non sono state previste acquisizioni di altre realtà aziendali; [fumettoforumright]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Obbligazioni High Yield, Obbligazioni societarie, Ratings