Minibond a tasso variabile: CAP Holding 2019

Il minibond CAP Holding da 5 milioni (IT0003853568) ha durata 5 anni e prevede il rimborso ammortizzato. Tutti i dettagli

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Il minibond CAP Holding da 5 milioni (IT0003853568) ha durata 5 anni e prevede il rimborso ammortizzato. Tutti i dettagli

Il minibond da Cap Holding s.pa. sbarca a Piazza Affari. E’ infatti in negoziazione sul circuito ExtraMOT Pro gestito da Borsa Italiana il minibond emesso dalla società a totale partecipazione pubblica che opera nel settore dei servizi idrici. Il Gruppo Cap è uno dei primi operatori italiani (per abitanti serviti e mc sollevati), tra i cosiddetti gestori “monoutility” (ovvero che non svolgono altre significative attività industriali) con un bacino di utenza di oltre 2,18 milioni di abitanti residenti serviti.

Minibond Cap Holding TV 2016-2021 caratteristiche

Le obbligazioni Cap Holding TV 2021 sono state sottoscritte da investitori istituzionali per 5,185 milioni di euro e sono garantite dalla società controllata Amiacque srl (ex Cap Gestione spa). Si tratta di obbligazioni di tipo senior di durata cinque anni (codice ISIN IT0003853568), con scadenza 31 dicembre 2019, e che offrono interessi in misura variabile pari al tasso euribor semestrale maggiorato di 0,40%. Le cedole vendono corrisposte due volte all’anno: il 30 giugno e il 31 dicembre, mentre il rimborso è previsto in forma ammortizzata a partire dal secondo anno dall’emissione con estinzione del prestito il 31 dicembre 2019. Il taglio minimo di negoziazione è pari a 25.926 euro nominali. I fondi derivanti dall’emissione delle obbligazioni – si legge nel documento di ammissione – è previsto che vengano utilizzati dall’emittente per finanziare progetti di investimento in immobilizzazioni tecniche del servizio idrico integrato. Il ricavato dell’emissione potrà essere, inoltre, destinato a finalità di gestione operativa generale del gruppo, ivi incluso eventualmente il rifinanziamento del debito e la diversificazione delle fonti di finanziamento rispetto al tradizionale canale bancario

Cap Holding: gestisce le reti idriche per 2,18 milioni di utenti

Fondato nel 1928, il Gruppo Cap annovera fra i sui soci 200 enti pubblici. Fra questi, 134 sono comuni della Città Metropolitana di Milano, 40 comuni della Provincia di Monza e Brianza, 21 comuni della Provincia di Pavia, 1 comune della Provincia di Como, 1 comune della Provincia di Varese. Completano il libro soci della Cap Holding S.p.A. la Provincia di Monza e Brianza, la Città Metropolitana di Milano. Cap Holding opera nel settore dei servizi idrici con un bacino di utenza di oltre 2,18 milioni di abitanti residenti serviti. Cap Holding ha chiuso il 2015 con 268,7 milioni di ricavi consolidati (da 271,3 milioni nel 2015), 94,6 milioni di ebitda (da 90 milioni) e un debito finanziario netto di 9,1 milioni (da 19,9milioni). La società gestisce il patrimonio di reti e impianti idrici nelle aree in cui insistono i soci, pianifica e realizza gli investimenti e le opere di manutenzione ordinaria e straordinaria.capillare di rivenditori selezionati. Il patrimonio netto ammonta a 724 milioni.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Minibond, Nuove emissioni, collocamenti

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.