Minibond Sirio: cedola 6,9% per sette anni

Le obbligazioni Sirio (IT0005125353) sono in quotazione su ExtraMOT Pro. Tutti i dettagli della nuova emissione senior

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Le obbligazioni Sirio (IT0005125353) sono in quotazione su ExtraMOT Pro. Tutti i dettagli della nuova emissione senior

Anche Sirio accede al mercato dei minibond. La piccola società attiva nella ristorazione commerciale sul territorio nazionale con sede a Fornace-Zarattini (RA), ha infatti collocato un piccolo prestito obbligazionario di 3 milioni di euro. Fondata nel 1992 è specializzata nella progettazione e gestione di servizi di ristorazione commerciale, bar, punti di ristoro e market. Attualmente è presente con 58 punti vendita (45 SIRIOBAR, 7 SIRIOGRILL, 3 BURGER KING, 3 “LA GHIOTTA”), distribuiti principalmente nel Centro-Nord Italia. Sirio è controllata da Stefania Atzori e Luciano Lomonaco che ne rappresentano anche i principali azionisti. Sirio ha chiuso il conto economico  2014 con  37  milioni di ricavi, un ebitda di 1,8 milioni e un risultato netto positivo per 117 mila euro. Tutti valori in crescita rispetto all’anno precedente.   Obbligazioni Sirio tasso fisso 6,90% 2022   Il minibond Sirio da 3 milioni di euro (IT0005125353) è in negoziazione dalla prima settimana di agosto su ExtraMOT Pro per tagli da 100.000 euro con multipli aggiuntivi analoghi. L’obbligazione senior paga una cedola fissa del 6,90% su base semestrale per sette anni, il 7 febbraio e 7 agosto di ogni anno. Il rimborso è previsto in forma ammortizzata a partire dal 2018 con estinzione finale del prestito l’8 agosto 2022. L’obbligazione – si apprende dal regolamento – non è rimborsabile anticipatamente rispetto alla scadenza prefissata e l’emittente si riserva la facoltà di incrementare fino a 2 milioni di euro il prestito a partire dal 180 esimo giorno dopo l’approvazione del bilancio 2015. I fondi derivanti dall’emissione dei titoli verranno utilizzati dall’emittente per sostenere il piano industriale, favorire la crescita della società, nonché per sviluppare ulteriormente il processo di espansione territoriale. In particolare, i fondi derivanti dall’emissione dei titoli verranno utilizzati dall’emittente per attuare il piano degli investimenti dell’emittente nei prossimi anni. Tale piano prevede in particolare una serie di investimenti che si prospettano nel canale ospedaliero, aeroportuale e soprattutto autostradale (nel 2015 sono previste circa170 nuove gare per l’aggiudicazione di aree di servizio e ristorazione).

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Obbligazioni High Yield, Obbligazioni societarie

I commenti sono chiusi.