Minibond short term CR rende il 4,1% e scade a marzo 2019

L’obbligazione CR (IT0005338105) è stata collocata per 450 mila di euro ed è negoziabile su ExtraMOT Pro

di Mirco Galbusera, pubblicato il
L’obbligazione CR (IT0005338105) è stata collocata per 450 mila di euro ed è negoziabile su ExtraMOT Pro

Un altro minibond sbarca a Piazza Affari. Ha infatti preso formalmente il via alle negoziazioni sul mercato ExtraMOT Pro di Borsa Italiana il recente minibond lanciato da CR spa, piccola società società vicentina che opera nel settore della tranciatura e dello stampaggio di lamiere.

Dal 20 luglio 2018 è infatti quotato sul mercato regolamentato riservato agli operatori professionali e gestito da Borsa Italiana un piccolo prestito obbligazionario di 500 mila euro denominato “CR Tf 4,1% Mz 2019 Call Eur”.

 

Minibond CR 4,10% 2019

 

Il bond CR è negoziabile su ExtraMot Pro per tagli da 50.000 euro e stacca la cedola pari al 4,1% annuo, il 31 marzo 2019. Emesso alla pari (Isin IT0005338105), il rimborso del bond è previsto in unica soluzione a scadenza. L’obbligazione è callable e può essere richiamata dall’emittente prima della scadenza a 100. Il bond è di tipo senior ed e’ stato sottoscritto da investitori istituzionali, finalizzato a sostenere la crescita del fatturato della società e il capitale circolante.

 

CR spa

 

L’azienda CR spa opera nel settore della tranciatura e dello stampaggio di lamiere e più specificatamente progettazione e fabbricazione di stampi per lamierini tranciati e di matrici per rotori pressofusi per motori elettrici, nonché la fabbricazione degli stessi su specifiche fornite dal cliente. CR nasce nel 1972 come azienda legata alla costruzione di stampi per tranciatura di lamierini magnetici per macchine rotanti. La storia della Società ha origine dal punto cardine della tranciatura, “lo stampo” e si sviluppa successivamente nella produzione di statori e rotori pressofusi. Lo scorso anno CR aveva realizzato un giro d’affari di 39 milioni, in crescita del 25% rispetto all’esercizio precedente, e un risultato netto di 189mila euro.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Minibond