Minibond: Global System International debutta in borsa

Cedola a tasso fisso 6,75% a cadenza trimestrale per cinque anni. L’azienda bergamasca di componentistica auto è in forte espansione e promette bene

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Cedola a tasso fisso 6,75% a cadenza trimestrale per cinque anni. L’azienda bergamasca di componentistica auto è in forte espansione e promette bene

Global System International ha collocato con successo un mini bond da 5,4 milioni di euro. Anche la piccola azienda bergamasca, specializzata nella produzione di parti di carrozzeria in materiale composito per mezzi agricoli camion e auto, ha scelto la via del mini bond per finanziare lo sviluppo industriale. I mini bond sono strumenti finanziari introdotti nel nostro ordinamento solo da un paio di anni e che consento alle piccole e medie imprese non quotate di accedere a forme di finanziamento alternative agli ordinari canali bancari. Sono così disponibili dallo scorso 6 agosto sul segmento Extra Mot Pro di Borsaitaliana, riservato ad operatori qualificati, le obbligazioni Global System International 6,75% con scadenza 2019.   Obbligazioni Global System International 6,75% 2019   [fumettoforumright]Le nuove obbligazioni in euro Global System International sono di tipo senior e disponibili sul segmento professionale Extra Mot Pro di Borsaitaliana (IT0005039430) dallo scorso 18 luglio. Negoziabili per lotti da 100.000 euro e multipli analoghi, offrono una cedola fissa del 6,75% su base trimestrale, pagabile il giorno 6 dei mesi di febbraio, maggio,agosto e novembre, per una durata quinquennale. Il bond è stato emesso alla pari presso investitori istituzionali e, benché sia scarsamente liquido, il prezzo di acquisto al momento si aggira intorno a 100,25 per un rendimento lordo a scadenza del 6,55%. Il rimborso è previsto in unica soluzione a scadenza, il mese di luglio 2019. L’emissione offre agli investitori professionali soggetti a vigilanza prudenziale la possibilità di investire nella società che ha recentemente ottenuto da Cerved il rating B1.1, che la posiziona tra le imprese di media solidità e competitività del suo mercato di riferimento. Global System International ha chiuso il 2013 con ricavi consolidati pari a 64,5 milioni di euro (+ 7% dal 2012) e un margine operativo lordo di 3,9 milioni (da 2,1 milioni). I minibond appena collocati dalla società si affiancano ad altri 4 milioni di euro di obbligazioni non quotate emesse in passato e sottoscritte per il 50% dalla controllante GSI Holding S.A.   Fatturato in crescita e progetti ambiziosi a livello europeo i punti di forza   Lo scopo della raccolta – spiega una nota aziendale – è quella di affrontare nuove sfide guardando soprattutto all’Europa nell’ambito del progetto industriale triennale appena approvato. Grazie al mini bond Global System International intende rafforzare la propria posizione nel mercato europeo attraverso l’incremento della capacità produttiva ovvero il posizionamento di siti produttivi nelle vicinanze di clienti strategici; e parimenti il rafforzamento della capacità produttiva dei nuovi stabilimenti produttivi brasiliani al fine di poter sostenere gli ordini clienti acquisiti e/o in fase di acquisizione. Entro il 2016 Global System International prevede di raggiungere ricavi consolidati per 91 milioni di euro e un margine operativo lordo di 7,4 milioni di euro. Un bel salto per una società relativamente giovane, costituita nel 2002, fondata e guidata tuttora dall’Ing. Stefano Maria Profeti. La crescita di Global System International è stata costante e le recenti acquisizioni in Cina e Germania testimoniano la dimensione internazionale dell’azienda. Nel 2002 la società contava solo tre dipendenti e fatturava poche centinaia di migliaia di euro. Ad oggi, nel 2012, il gruppo, che conta più di trecento dipendenti in tutto il mondo, ha un fatturato superiore ai 60 milioni di euro.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Obbligazioni High Yield, Obbligazioni societarie, Ratings