Minibond: Ferrarini colloca obbligazioni per 30 milioni

La forte richiesta degli investitori ha permesso a Ferrarini di raddoppiare l’offerta. Il nuovo bond sarà quotato su Extra Mot Pro

di Mirco Galbusera, pubblicato il
La forte richiesta degli investitori ha permesso a Ferrarini di raddoppiare l’offerta. Il nuovo bond sarà quotato su Extra Mot Pro

Ferarrini lancia minibond da 30 milioni di euro. Si è concluso oggi, in anticipo rispetto al termine del 16 aprile, il collocamento sul mercato da parte di Banca Popolare di Vicenza del prestito obbligazionario di Ferrarini. L’importo del bond che, spiega una nota, è stato lanciato lo scorso 26 marzo, è stato fissato a 30 milioni euro. Al lancio dell’operazione il taglio dell’emissione prevista era di 15 milioni. Banca Popolare di Vicenza ha raccolto ordini sia in Italia che all’estero per un importo superiore al limite massimo inserito nel Regolamento e nei prossimi giorni si procederà al riparto e all’allocazione finale. Ferrarini farà domanda di ammissione alla quotazione dello strumento obbligazionario, presso il segmento ExtraMot Pro di Borsa Italiana.     Banca popolare di Vicenza ha collocato il minibond Ferarrini   Quella di Ferrarini rappresenta per la Banca Popolare di Vicenza la prima operazione del 2015 e va ad affiancare le dieci emissioni portate sul mercato con successo nel corso dello scorso anno. “Il collocamento del nostro bond ha incontrato un grande interesse da parte degli investitori professionali non solo italiani – ha commentato il Presidente Luca Ferrarini – e per cercare di soddisfare almeno in parte le richieste pervenute, abbiamo deciso di avvalerci della possibilità di aumentare l’importo dell’emissione sino al limite massimo dei 30 milioni di euro previsti dal regolamento. Questo ci consentirà di anticipare una serie di investimenti già programmati volti a promuovere il nostro brand e i nostri prodotti sia in Italia che all’estero, per cogliere i positivi segnali che il mercato anche in questi primi mesi del 2015 riserva ai nostri prodotti. L’attenzione dimostrata nei confronti della nostra azienda è per la famiglia Ferrarini motivo di grande soddisfazione, e la vogliamo condividere con tutti i nostri collaboratori che ogni giorno lavorano come noi con tanta passione per realizzare prodotti con il carattere delle origini e di massima qualità, contribuendo a fare dell’agroalimentare italiano un’eccellenza nel mondo”.     “Questa emissione obbligazionaria – ha affermato Andrea Piazzetta, Vice Direttore Generale di Banca Popolare di Vicenza – unitamente alle altre attualmente in fase di collocamento o di prossimo lancio, conferma l’impegno della nostra Banca ad essere vicini a tutte quelle aziende che investono per la crescita del loro business con la capacità di pianificare e gestire l’ingresso in nuovi mercati, cogliendo le sfide di una competizione a livello globale ed esprimendo al meglio lo spirito imprenditoriale”. [fumettoforumright]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Obbligazioni High Yield, Obbligazioni societarie