Minibond Energetica sbarca in borsa: rendimento 5,50%

Il minibond Energetica s.r.l. da 5 milioni (IT0005203275) matura nel 2022 e prevede il rimborso ammortizzato. Tutti i dettagli

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Il minibond Energetica s.r.l. da 5 milioni (IT0005203275) matura nel 2022 e prevede il rimborso ammortizzato. Tutti i dettagli

Il minibond Energetica 2016-2022 sbarca a Piazza Affari. E’ infatti in negoziazione sul circuito ExtraMOT Pro gestito da Borsa Italiana il minibond emesso dalla società genovese Energetica s.r.l. attiva nella progettazione, costruzione e commercializzazione di impianti energetici. Si tratta di una obbligazione di tipo senior unsecured di durata sei anni (codice ISIN IT0005203275), con scadenza 30 giugno 2022, e che offre interessi in misura fissa pari al 5,50% su base semestrale. Le cedole possono però subire un aumento o diminuzione nel corso della vita del bond in base all’andamento dei conti del gruppo e, in particolare, in base al rapporto PNF/Ebitda, come meglio specificato nel prospetto riepilogativo. In parole semplici, se la posizione finanziaria dovesse peggiorare, gli interessi aumenterebbero e viceversa. Il rimborso, invece,  avverrà alla pari in maniera ammortizzata a partire dal 31 dicembre 2017 fino a totale estinzione del prestito il 30 giugno 2022.

Minibond Energetica s.r.l. 2016-2022 5,50%

Le obbligazioni Energetica 2016-2022 5,50% sono state sottoscritte dai fondi Anthilia BIT e Anthilia Parallel e sono negoziabili sul mercato telematico ExtraMOT Pro, gestito da Borsa Italiana, per tagli da 100.000 euro. L’obbligazione è assistita da una garanzia del Fondo Europeo per gli Investimenti che consiste in una linea di credito di firma per il sostegno delle Pmi denominata InnovFin SME Guarantee Facility con il supporto finanziario dell’Unione Europea ai sensi del programma Horizon 2020 Financial. Si tratta della terza emissione garantita dal Fei sulla base dell’accordo sottoscritto da Fei eAnthilia Capital Partners sgr e finalizzato a una linea di garanzia di 50 milioni di euro a copertura del portafoglio di emissioni obbligazionarie gestito da Anthilia per conto dei propri investitori. Energetica s.r.l. si è riservata il diritto di incrementare il prestito obbligazionario di un altro milione di euro. E una seconda tranche sarà quindi sottoscritta entro luglio 2016 da Banca Popolare di Milano.I fondi derivanti dal collocamento dei bond – si legge in una nota –  verranno utilizzati dall’emittente per la copertura parziale degli investimenti attualmente in fase di realizzazione (impianto di cogenerazione a gas naturale, abbinato a una rete di teleriscaldamento urbano, da realizzarsi in località Breuil Cervinia nel Comune di Valtournenche (AO), e gasdotto di trasporto che collegherà l’impianto di teleriscaldamento di Cervinia alla rete di trasporto gas a fondovalle in località Chatillon).

Energetica fattura 13 milioni all’anno

Energetica, che ha chiuso il bilancio 2015 con un fatturato di circa 13 milioni di euro, un ebitda di 4,7 milioni e un debito finanziario netto di 7,9 milioni, ha in attività due impianti di teleriscaldamento (Bardonecchia e Piobesi Torinese), un impianto di trasporto del gas metano in Val Tanaro (CN) lungo 63 km ed è titolare della rete di distribuzione di gas metano per cinque comuni in Val di Susa e undici comuni in Val Tanaro. La società è controllata dal fondatore Alberto Ravano tramite la holding lussemburghese General D’Energie sa.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Minibond, Obbligazioni High Yield