Minibond: Agrumaria emette titoli a brevissima scadenza

Agrumaria Reggina quota su ExtraMot Pro minibond per 50.000 euro con cedola 4,50% e scadenza dicembre 2017 (IT0005244014)

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Agrumaria Reggina quota su ExtraMot Pro minibond per 50.000 euro con cedola 4,50% e scadenza dicembre 2017 (IT0005244014)

Agrumaria Reggina torna sul mercato dei minibond. Alla vigilia del rimborso del prestito obbligazionario short term da 500.000 euro lanciato nel agosto 2016, la società agroalimentare calabrese ha rifinanziato il debito con un altro minibond di breve durata. Le obbligazioni, sottoscritte da investitori istituzionali, sono state quotate presso Borsa Italiana.

Minibond Agrumaria Reggina 4,50% 2017 caratteristiche

L’obbligazione Agrumaria Reggina 4,50% 2017 callable è in negoziazione dal 9 marzo 2017 sul circuito ExtraMOT Pro gestito da Borsa Italiana. L’obbligazione, sottoscritta da investitori istituzionali, è stata quotato per 0,5 milioni di euro (codice ISIN IT0005244014). Il bond è stato emesso a 100 ed è disponibile per tagli minimi di 50.000 euro e multipli analoghi. L’obbligazione corrisponde un coupon a tasso fisso del 4,50% su base annuale con data di stacco il 1 dicembre 2017. Considerata la brevissima vita del bond, Agrumaria corrisponderà gli interessi per soli otto mesi in coincidenza con il rimborso del prestito a anno, salvo possibilità di richiamo anticipato (call redemption).

Agrumaria reggina, ricavi in crescita del 12% nel 2015

L’emissione del minibond rientra nel progetto “Finance 4 Food”, ideato dall’advisor Frigiolini & Partners Merchant con lo scopo di promuovere l’eccellenza alimentare italiana. Il ceo di “Frigiolini & Partners Merchant”, Leonardo Frigiolini, sottolinea che il minibond di Agrumaria reggina è la conferma che “anche se ubicata lontano dai circuiti finanziari ufficiali e dai mercati, una Pmi d’eccellenza può accedere a questi ultimi senza particolari problemi, purchè sia capace di adottare un processo coerente e graduale di avvicinamento al mercato. In questo contesto non contano solo i numeri della società (che pure sono fondamentali), ma anche la lungimiranza e la curiosità del management, nel caso di Agrumaria Reggina”. Nel 2015 la società agroalimentare calabrese ha realizzato un giro d’affari pari a 14,78 milioni di euro, in crescita del 12% circa. Buoni anche le altre voci di bilancio con l’Ebitda il rialzo a 882 mila euro e il risultato netta a quota 230 mila euro. Anche il patrimonio netto è salito a 2,8 milioni di euro (da 2,6 del 2014).

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Minibond, Nuove emissioni, collocamenti

I commenti sono chiusi.